Pizzerie a Jesolo con le guardie giurate

SITUAZIONE TRATTATIVA RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA E SERVIZI FIDUCIARI

Nell’ ultimo incontro nazionale tra sindacato e associazione datoriali sono arrivate una serie di controproposte assurde, a distanza di ormai un anno e mezzo dall’inizio delle trattative (e due anni dalla scadenza del contratto).

Le controproposte aziendali sono orientate alla demolizione dei pochi diritti presenti nel CCNL della vigilanza privata e dei servizi fiduciari, in sintesi alcuni dei punti più assurdi:
1. Abolizione del sistema 5+1 e 6+1+1 in termini di orario di lavoro con estrema flessibilità dell’orario lavorativo con due riposi programmabili dalle aziende ogni 14 giorni e lavoro straordinario calcolato oltre le 45 ore settimanali;
2. Iper flessibilità dei lavoratori part time con introduzione di modifiche pesanti all’attuale normativa contrattuale;
3. riduzione delle tutele nei cambi di appalto;
4. peggioramento del trattamento economico di malattia (compreso il non pagamento dei primi tre giorni di malattia) e riduzione del comporto per licenziare più facilmente i lavoratori con malattia di lungo periodo;
5. introduzione di preavvisi per chi fruisce dei permessi della legge 104.

A seguito di questa sorpresa amara i tavoli di confronto si romperanno quasi certamente e presto si deciderà a livello nazionale che iniziative intraprendere, non escludendo uno sciopero nazionale di tutto il settore.

Cordiali saluti
Angelo Sifrido MANCIN

11 persone hanno commentato questa notizia

  1. Michael

    Lo sciopero è un nostro diritto!tantopiu’quando si tratta di rinnovare un contratto scaduto da ormai troppo tempo.È arrivato il momento di farsi sentire!Noi esistiamo e i nostri compiti di sicurezza sono sempre più disparati e di responsabilita’tanto che lo Stato in accordo con le nostre società ci fanno ora coprire ruoli che un tempo svolgevano le forze dell’ordine.In un momento attuale di così bisogno di sicurezza gridiamo ad alta voce i nostri diritti per un nuovo contratto dignitoso che possa portare presto anche ad una svolta del settore ,riconoscendoci a tutti gli effetti il titolo di polizia privata.Non dimenticate….”L’UNIONE FA’LA FORZA”!

  2. Direi che il 4 maggio lo sciopero sia importante come mai in questi anni, siamo un settore non tutelato,ed ora è il momento di farci sentire veramente,se non vogliano ridurci allo schiavismo più totale… le proposte per il rinnovo del ccnl sono veramente indecenti.. spero vivamente a Roma di essere in tanti e non farci ridere dietro e permettere questa oscenità..

    Saluti gg Daniela

  3. una ultima cosa il 6.1.1 non è mai esistito se lo sono inventati loro ed hanno continuato a truffarci.
    la settimana è fatta di 7 giorno non di 8 giorni.
    se effettivamente esisteva avrebbero dovuto pagare lo straordinario dopo la 6 ora e 40 minuti, perché 40 diviso 6 giorni fa 6 ore e 40 minuti.
    ci hanno rubato i soldi ed hanno evaso le tasse facendo elusione.
    la flessibilità altra truffa le ore che non fai il giorno prima te le fanno cagare il giorno dopo NON PAGANDOTI LA DIFFERENZA DELLO STRAORDINARIO… DICENDO CHE QUANDO NON ARRIVI A 8 ORE TI PAGANO LA GIORNATA INTERA…
    NON è VERO UN CASSO, SE NON FAI 8 NE FAI DIECI IL GIORNO DOPO E LORO CI GUADAGNANO 2 VOLTE, E LO STATO RIMANE BECCO PERCHE NON PAGANO E NON PAGHI LE TASSE SULLO STRAORDINARIO.
    MA ANDATE A C……

  4. leggete le recensioni di ex dipendenti sugli istituti di vigilanza, neanche un extracomunitario è trattato cosi….
    stanno cercando di sciogliere i piccoli istituti per passare tutto ai due grandi istituti per poi decidere loro come farti morire…
    se volete farci lavorare fateci laorare 6 ore 30 lunedi sabato altro che 45 ore la settimana

  5. NON ABBIATE PAURA FATE SCIOPERO BLOCCHIAMO IL NORD ITALIA SENZA SOLDI NEI BANKOMAT E AI SUPERMERCATI POI STI SINDALISTI DI M….. DEVONO DIFENDERCI IN TRATTATIVAE NON TIRAR GIU LE BRAGHE PERCHE LORO NON FANNO UN CASSO.
    BLOCCHIAMO IL NORD ITALIA SIAMO TUTTI UNITI TANTO FANNO SOLO FINTA DI SEDERSI AI TAVOLI PERCHE HANNO GIA DECISO
    PERCHE NON FANNO LAVORARE I LORO FIGLI COME SCHIAVI ……..
    PERCHE I LORO FIGLI LI METTONO NEGLI UFFICI INGEGNERI CHE NON CAPISCONO UN CAZZO DI VIGILANZA E DI STARE 8 ORE IN PIEDI….
    DOVE E’ LO STATO DOVE E’ L ISPETTORATO DEL LAVORO NESSUNO GLIENE FREGA NULLA DI NOI.
    E’ ORA DI LOTTARE

  6. La colpa è solo nostra!!!Quando c’è da scioperare le guardie si fanno a pugni per fare 12 ore di lavoro!!!I sindacati sono tutti a 12 ore e portano a casa l’auto aziendale!!!Buttate via le tessere dei sindacati venduti!!!

  7. Negli anni 80 a Cernusco sul Naviglio si era venuta a creare una situazione del genere co la CVN di Milano dopo 10 giorni di sciopero continuato ed ininterroto la direzione CVN approvava tutte le richieste fatte dalle Guardie Particolari Giurate.

    • Purtroppo negli anni 80 la lira aveva un suo valore e il lavoro c’era per tutti.
      Ora con l’euro non arriviamo a fine mese e se tu o io non lavoriamo perché giustamente facciamo sciopero stai pur sicuro che qualcun altro verrà da fuori per coprire i nostri servizi e vanificare i nostri sacrifici

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here