18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Galan è tornato a casa, la gente passa davanti la villa e urla ‘ladro’

HomeNotizie VenetoGalan è tornato a casa, la gente passa davanti la villa e urla 'ladro'

Giancarlo Galan tornato a casa gente urla ladro

Giancarlo Galan è tornato a casa. Scarcerato dopo l’accettazione del patteggiamento, ha lasciato il carcere di Opera ed è giunto poco dopo le 17 nella sua villa di Cinto Euganeo (Padova).

Galan ha raggiunto la sua residenza a bordo di un suv bianco, seguito dall’auto della moglie che stava dietro.

Giancarlo Galan è tornato a casa ma nonostante l’accoglienza festosa e commovente della figlia, oltre che del labrador, che attendevano il ritorno a casa dell’ex ministro, non è stato un pomeriggio sereno a Villa Rodella, dove Galan risiede.

Molti giornalisti hanno provato a suonare il campanello nella speranza di farsi concedere un’intervista, ma mai nessuno si è affacciato dall’interno.

Galan, inoltre, è stato ‘accolto’ da diverse ingiurie provenienti dagli abitanti di Cinto Euganeo, la località padovana dove si trova la villa dell’ex ministro.
In molti – come riporta l’Ansa – sono passati in sella ad una bicicletta davanti alla residenza e si sono lasciati andare a frasi dal tono inequivocabile. “Ladro” è stato l’insulto che più ha rieccheggiato, condito da bestemmie e da altri improperi.

Redazione

09/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.