martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

FRANCESCA DRI UCCISA DAL METADONE | E' andata in overdose

HomeVenezia cittàFRANCESCA DRI UCCISA DAL METADONE | E' andata in overdose

VENEZIA | Il metadone, farmaco utilizzato in alcune terapie per tossicodipendenze, può anche uccidere. Francesca Dri è stata uccisa proprio dal metadone, Francesca è morta per un'overdose. Ma ciò non deve far scattare facili giudizi, un'overdose è tanto più probabile quanto un fisico è disabituato alla droga. Per una beffarda evenienza, quindi, Francesca potrebbe essere morta per aver assunto per la prima volta una dose di uno stupefacente.
Francesca Dri, 23 anni, è stata trovata morte la mattina del 19 ottobrescorso nella stanza da letto della casa del suo fidanzato 18enne, a Venezia, dopo che la sera prima era stata messa a letto dagli amici perchè 'non si sentiva bene'.
Ora la verità  sul decesso arriva dai referti delle analisi tossicologiche eseguite con l'autopsia e conferma quanto si intuiva sapendo che Francesca Dri era una ragazza sana e senza “vizi”.

Tutto ciò riporta il problema alle ipotesi iniziali: in una serata di relativa trasgressione, fatta da un paio di aperitivi, qualcuno può aver fornito la sostanza a Francesca per provare “a sballare”? E la cessione è stata volontaria o a insaputa della povera ragazza?

La Procura di Venezia, come noto, ha iscritto nel registro degli indagati un'amica di Francesca. Si tratta di una donna 30enne di Vicenza, che con Francesca aveva in comune il corso di belle arti, a Venezia. Le due non si frequentavano regolarmente, anzi la sera della tragedia potrebbe esser stata proprio la prima volta che uscivano assieme. Fatto sta che dopo quella serata è morta, e la persona che era a conoscenza del metadone assunto ha sulla coscienza anche l'omissione di soccorso, perchè se avesse parlato e Francesca fosse stata vista da un medico invece che messa a dormire si sarebbe salvata.

Mario Nascimbeni
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[06/11/2012]


titolo: FRANCESCA DRI UCCISA DAL METADONE | E' andata in overdose
foto: FRANCESCA DRI (DA INTERNET)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?