31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Ebola a Verona, e le voci corrono, ma alla fine era malaria

HomeNotizie VenetoEbola a Verona, e le voci corrono, ma alla fine era malaria

Ebola a Verona, e le voci corrono

Ebola a Verona, e immediatamente scattano preoccupazione e paura. Era invece malaria.
Il “sospetto caso di ebola” riguardava una donna nigeriana che stamane si era presentata al Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera di Verona perchè malata, con sintumi che potevano assomigliare a quelli del terribile virus.
La notizia è confermata dall’assessore regionale alla Sanità del Veneto Luca Coletto.

La donna, residente da tempo nel Veneto, era rientrata da pochi giorni in Italia da un viaggio di lunga durata nel Paese d’origine, dove probabilmente ha contratto la malaria.

E’ stato immediatamente applicato dai sanitari veronesi il protocollo specifico da adottare in questi casi. Le analisi di verifica hanno confermato alla fine trattarsi di un caso di malaria e la paziente ricoverata è ora sottoposta alle idonee cure del caso.

“Il sistema di filtro e di controllo che abbiamo attivato con i nostri protocolli – commenta Coletto – funziona a dovere, come dimostra il fatto che questo caso è stato subito trattato nella maniera corretta e in tempi brevi”.

Redazione

03/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.