15 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

Dolce e Gabbana a Venezia domenica: attenzione alla mobilità

Homenorme e regolamentiDolce e Gabbana a Venezia domenica: attenzione alla mobilità

Sfilate Dolce e Gabbana a Venezia: l’ordinanza a tutela della circolazione pedonale.
Il Comando della Polizia locale ha infatti emanato un’ordinanza dirigenziale per regolamentare l’accesso a piazza San Marco e alla Pescheria di Rialto in occasione della sfilata di alta moda degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana in programma domenica 29 agosto dalle ore 19 alle 20.

Il provvedimento prevede che in quella giornata, dalle ore 17 alle 21.30, e comunque fino a cessate esigenze, sia interdetto:
– l’accesso a piazza San Marco dal ponte della Paglia e dal ponte della Zecca;
– l’accesso all’area delimitata con tendiflex compresa tra la basilica di San Marco, i piloni porta pennoni e la loggetta del Sansovino.
Nella stessa fascia oraria la Polizia locale potrà dirottare il traffico pedonale e organizzarlo con l’istituzione di sensi unici e di temporanei obblighi e divieti facendo transennare le aree interdette.

L’ordinanza prevede inoltre che sempre nella giornata del 29 agosto, dalle ore 19.30 alle 21, sia interdetto l’accesso alla fondamenta dei Giardini ex Reali dal ponte dell’Accademia dei pittori, mentre l’area tra questo ponte e quello della Zecca dovrà rimanere sgombera.

Dalle ore 20 del 29 agosto alle 2 del 30 agosto la Polizia locale potrà invece regolare l’accesso alla zona della Pescheria di Rialto, garantendo in ogni caso l’accesso alle abitazioni private.

L’inosservanza delle disposizioni comporterà una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor