Daniel Craig 007 a Roma, si sbuffa ma porta ricchezza

ultimo aggiornamento: 23/02/2015 ore 14:03

235

Daniel Craig 007 a Roma

Ignazio Marino versus James Bond. Sono iniziate nel weekend scorso le riprese capitoline dell’ennesimo capitolo della saga spionistica di James Bond e il primo cittadino, a nome dei cittadini, si lamenta per lo scompiglio e i disagi che comportano le riprese nella capitale.

Daniel Craig 007 a Roma, si sbuffa: «Il tuo nome sarà pure Bond, James Bond, ma io devo tornare a casa e non si può bloccare la città pure di sabato a ora di pranzo» così ha tuonato Marino, pochi giorni dopo aver accolto al Campidoglio l’intero cast di Spectre, 24esimo film della serie, diretto da Sam Mendes ed interpretato da Daniel Craig.


Continueranno ancora per una settimana le riprese del film, per ora però, sono già state utilizzate tre locations: il museo della Civiltà Romana all’Eur, dov’è stato ricostruito il cimitero del Verano (per la scena del funerale con l’elegante vedova Monica Bellucci), il Lungotevere, per le scene d’inseguimento in auto con protagoniste la Aston Martin e la Jaguar Cx75 e alcune scene girate in via San Gregorio.

Per due notti il set si sposterà ora su corso Vittorio, tra corso Rinascimento e largo Tassoni, spingendosi fuori dalla breccia di Porta Pia su via Nomentana, in attesa della scena principale, con Craig che si calerà su Ponte Sisto da un elicottero.

A rendere ancor più elegante e sensazionale Roma ci penserà la produzione, che ha promesso di rendere un’immagine pulita, senza sfregi e buche, della Città Eterna. Si presume inoltre, che l’allestimento del set e le riprese frutteranno al Comune tra i 600mila e 1 milione di euro.


Redazione

23/02/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here