DA FARE TORNADO

ultimo aggiornamento: 21/05/2013 ore 04:25

85

In Oklahoma in questa stagione sono abituati al flagello dei tornado, spesso letali. Anche domenica se ne erano formati diversi che avevano ucciso due persone e ferito altre 39. Ma i «twister» che si sono formati ieri all'improvviso a sud di Oklahoma City, in un'area abitati da 600 mila persone, sono stati di una violenza mai vista da decenni: esplosioni meteorologiche di pochi minuti ma che hanno generato venti superiori ai 320 chilometri l'ora, una velocità  molto superiore a quella del peggior uragano. Il più grosso, formatosi alle tre del pomeriggio ora del Mid-West (le 10 di sera in Italia), è durato 40 minuti ed ha totalmente distrutto una fascia di terreno larga un miglio sradicando le case, distruggendo sul suo percorso due scuole, un cinema multisala e varie fabbriche.
Dalle prime immagini riprese dagli elicotteri delle televisioni locali che fanno lo slalom in mezzo ai tornado che si formano e si esauriscono qua e là  sulle praterie, l'epicentro è la Plaza Tower School, una scuola elementare di Moore, cittadina a sud di Oklahoma City. L'allarme del servizio meteorologico è stato dato 16 minuti prima dell'arrivo dell'uragano. I maestri sono riusciti a portare alcune classi — la quarta la quinta e la sesta — in una vicina chiesa che ha mura e tetto di pietra. Per loro non ci sono stati problemi.
Nella scuola sarebbero rimasti 75 alunni, forse i più piccoli. Si sono rifugiati nella parte con pareti di cemento, appoggiati ai muri. Ma anche quella parte della scuola è stata semidistrutta dal violentissimo tornado. I soccorsi sono arrivati lentamente perché tutte le strade della zona sono ingombre di relitti di veicoli distrutti dalla forza degli elementi. Le immagini degli elicotteri hanno mostrato il recupero di una trentina di bambini, trovati vivi sotto le macerie, mentre i primi soccorritori continuavano a scavare alla ricerca di altri sopravvissuti.
Mentre scriviamo le vittime accertate sono sei, mentre si vedono le immagini di ambulanze che recuperano molti feriti. Ma diversi testimoni che vivono nell'area da decenni sostengono che la distruzione che hanno davanti agli occhi è molto superiore anche rispetto al gigantesco twister del 3 maggio 1999 che fece 40 vittime e distrusse migliaia di case. Allora, proprio vicino Moore, furono segnalati i venti più forti mai registrati al mondo da uno strumento di misurazione: 302 miglia, oltre 480 chilometri l'ora. «Raso completamente al suolo», sono le parole che i piloti degli elicotteri, scioccati, ripetono con più frequenza. Scene surreali con i soccorritori che frugano tra le materie mentre intorno scorazzano cavalli usciti dalle fattorie, anch'esse distrutte.
Intanto altri due twister si stavano formando in altre zone dello Stato. Uno ha devastato, tra l'altro, un'altra scuola elementare a sud di Oklahoma City. Ma questo istituto è stato probabilmente evacuato in tempo.
Mentre nella zona stanno per arrivare le squadre di soccorso della Guardia Nazionale, il servizio meteorologico ha avvertito che manifestazioni distruttive di questo tipo si ripeteranno ancora per le prossime 24-48 ore. Le autorità  hanno dichiarato lo stato di massimo pericolo per l'Arkansas, il Missouri e il Kansas, oltre all'Oklahoma e hanno messo in allarme anche il Texas e il Nebraska.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here