2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

Coronavirus Venezia, ieri battuti tutti record. Addio anche a Ivan, 42 anni

HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus Venezia, ieri battuti tutti record. Addio anche a Ivan, 42 anni
la notizia dopo la pubblicità

Coronavirus Venezia e provincia, bollettino che concerne le ultime 24 ore monitorate: 31 morti.
Mai si era realizzata una cifra del genere dall’inizio della pandemia. Anzi, ci eravamo meravigliati dei precedenti record: 15 morti il 17 dicembre, e poi via via 21, 24, fino ai 28 decessi del 29 dicembre, pochi giorni fa.
31 invece oggi le persone hanno perso la vita nelle ultime 24 ore, una cifra inimmaginabile. Con la gente che soprattutto si chiede: ma come è possibile se siamo tutti a casa?
Se a ottobre e persino a novembre si registravano numeri alti che erano frutto di una estate dissennata ma soprattutto di una scarsa volontà settembrina di accettare ancora preclusioni, perché i dati vanno sempre peggio oggi che siamo in simil-lockdown? Numeri così mostruosi, i peggiori d’Italia, possono essere davvero frutto di strategie regionali non efficaci degli ultimi mesi?
A completamento del bollettino: 464 contagi in un giorno nel veneziano, ma anche 13.207 attualmente positivi.
Le persone ricoverate nella nostra provincia sono 572 di cui 65 in Terapia intensiva. Ieri erano 575 e 69 ma sulla diminuzione

pesano purtroppo i morti.
Tra le vittime da piangere oggi anche quella di un 42enne di Malcontenta, di cui non si hanno notizie di patologie concomitanti o precedenti sussistenti. Eppure oggi lascia una moglie e una bimba di appena 2 anni.
Ivan Busso era ormai per tutti il “Falconiere”. Animato da una grande passione combinata per l’amore verso l’animale era stato capace di fare dell’addestratore di falchi la sua professione, per la quale era apprezzato e chiamato ovunque.
Ivan Busso veniva chiamato ed aveva “lavorato” anche all’Ospedale Civile di Venezia a più riprese ogni volta in cui il tasso di popolazione dei colombi diventava pericoloso e rendeva necessario il suo intervento efficace ed “ecologico”. Così liberava nell’aria il suo magnifico animale che

sorvolava l’area rispondendo solo ai suoi richiami, e la sua sola vista allontanava gli altri volatili. Ma soprattutto Ivan rispondeva con infinita pazienza e garbo alle moltissime domande dei tanti che si incuriosivano magari vedendolo con il predatore docile sul suo braccio.
Ivan era entrato all’ospedale di Dolo l’8 dicembre e nessuno, dati la sua forza, energia, prestanza fisica, stato di salute, avrebbe mai potuto dire che non ce l’avrebbe fatta.
Invece, anche per lui, la solita tragica sequenza: difficoltà respiratoria, ossigeno, terapia intensiva. Ed oggi è dramma per una persona ancora giovane, sana, impegnata anche nella solidarietà, perduta. Una persona di cui non si poteva che dire bene.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...