Coronavirus Venezia, il giorno più nero. Focolaio all’Angelo, chiusa scuola a Lido

ultima modifica: 15/11/2020 ore 10:56

29699

Coronavirus, situazione nel veneziano

Coronavirus Venezia, il giorno più nero.
Una giornata (dalle 17 di venerdì sera alle 17 di sabato) che vede dodici morti in 24 ore, la chiusura di una scuola e un nuovo focolaio in un reparto dell’ospedale dell’Angelo di Mestre.
12 morti e 24 nuovi ricoveri in un giorno. Mai rialzi così nel nostro territorio.
Il giorno prima, nel veneziano, si erano registrati 4 nuovi ricoveri, a fronte dell’ultimo bollettino che ne riporta 24.
I ricoverati


complessivi sono ora 370, di cui 39 in terapia intensiva.
Proprio gli stessi nostri reparti di terapia intensiva hanno visto in un giorno occuparsi altri 4 letti da veneziani.
Il giorno più nero prosegue presentando un nuovo record di contagi: 668 nuovi casi in 24 ore.
Il virus è entrato con decisione nella scuola media Pisani del Lido

che da lunedì comincerà la DaD (Didattica a Distanza).
Diversi, infatti, i casi di Covid sospetti, sia tra studenti che docenti, dopo una positività confermata in una classe: scuola chiusa. Scuola ancora aperta ma con una positività accertata e con la relativa classe in quarantena alla scuola materna Gabelli.
Fonti sindacali confermano molti contagi tra gli operatori sanitari dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre:


“Molti lavoratori contagiati. Continua il lavoro incessante di indagine epidemiologica per tracciare i contatti. I contagi avvengono in molti reparti: ortopedia, blocco operatorio, medicina, ortopedia. Segnalato piccolo cluster in Ortopedia”.
Al momento non vi sono numeri confermati ma i nuovi casi del reparto di Ortopedia riguarderebbero ‘almeno’ due pazienti e due figure sanitarie contagiate.
A Villa Fiorita di Spinea i contagiati


sono arrivati a 80 (62 ospiti e 18 operatori). 17 i decessi totali.
Allo Stella Maris del Lido positivi una 50ina di ospiti e una ventina di operatori.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here