giovedì 27 Gennaio 2022
0.2 C
Venezia

Concorso Infermieri Venezia: 1.074 domande. Cgil: “Ne vogliono assumere 70”

HomeUlss 3 Serenissima (ex Ulss 12 Veneziana)Concorso Infermieri Venezia: 1.074 domande. Cgil: "Ne vogliono assumere 70"

Dall'università al reparto in piena emergenza: l'avventura di Vanessa, giovane infermiera a Mestre

Sono 882 ragazze e ragazzi ammessi a partecipare al concorso per infermieri solo per l’Ulss 3 serenissima. 192 per l’Ulss 4 Veneto Orientale.
“Nella nostra provincia – dichiara Daniele Giordano Segretario Generale Fp Cgil – ci sono più di 1000 ragazze e ragazzi pronti ad essere assunti per lavorare nel nostro sistema socio sanitario. Vengono palesemente smentite le frottole raccontate in quest’ultimo anno da tutti i livelli di Governo del nostro sistema sanitario, secondo i quali i professionisti della sanità non ci sono”.
“Alibi palesemente smentito

e utilizzato ad arte per non assumere. Secondo il bando – prosegue Giordano – l’Ulss serenissima ne assumerebbe però solo 60 e l’Ulss del Veneto orientale solo 10. Pochi, troppo pochi per quello che serve al nostro sistema sociosanitario”.
“Numeri così bassi di assunzioni non bastano neanche a coprire l’emergenza, altro che garantire i pensionamenti o il necessario potenziamento degli organici. Adesso serve assumerli tutti per rafforzare le Ulss

e le residenze per anziani. Facciano sinergia Ulss, Ipab e residenze per anziani in modo da evitare lo svuotamento delle case di riposo. La Regione deve stanziare le risorse aggiuntive per dare adeguati riconoscimenti economici a tutti i lavoratori”.
“Basta attendismi, serve rafforzare il nostro sistema socio sanitario e per questo le segreterie nazionali hanno indetto una giornata di mobilitazione per il 13 novembre davanti agli ospedali. Noi faremo

la nostra parte a Venezia – conclude Giordano – perché servono assunzioni subito! Dobbiamo dare un futuro al nostro sistema salute e ai nostri giovani che se lo meritano”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. …se ne assumono 70, forse gli altri li vogliono pagare magari con voucher, o a chiamata (come accettato anche dai sindacati assieme al “Jobs Act” alla famigerata Legge 30 dell’epoca Trau, detta legge Biagi) oppure sperano facciano i volontari in virtù della salvezza del Paese…
    Mentre coloro che sono stati regolarmente assunti secondo il Contratto Nazionale di Lavoro (quando proprio questi davvero dovrebbero fare volontariato, quantomeno per missione e fede) sono i preti (figura indispensabile nella sanità?).

    Infine, qualcuno ricorda quant’era pagato il direttore generale della Sanità Duilio Poggiolini e quanto lingotti d’oro son stati trovanti nascosti nei vasi della sua villa mentre grazie anche all’ex Ministro della Sanità De Lorenzo? E quanta galera han fatto e quanto han restituito?
    Ecco perché i tagli si son sempre fatti al personale (che poco conta) e non a certi stipendi esosi.
    Allora tutti a fare i volontari per il bene del Paese, mentre chi verrà assunto e rischia la pelle col Covid 19, avrà 40 centesimi all’ora in più…
    Io se fossi infermiere precario o disoccupato, continuerei altri tre mesetti a pane e latte piuttosto di rimetterci le penne in un reparto Covid, magari pagato con “voucher” ritenuta d’acconto, e aspetterei un incarico secondo contratto nazionale di lavoro, quando le penne non le rischio più…
    Oppure mi faccio prete prima del prossimo concorso per “assistente spirituale”.
    E non dimentichiamo che a quanto pare si può lavorare per la Ulss 3 pure (o proprio???) dopo aver ammazzato più di qualche persona…
    Il mondo è fatto per i furbi… che i lingotti se li tengono!
    Agli altri rimangono… i “valori del volontariato”, ma né soldi né pensione…
    Meditateci su, come dice qualcuno in Veneto tutti i giorni.
    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...