20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Comune di Mira, ronde e cartelli anti-ladri ideati dai cittadini

HomeCittà Metropolitana di VeneziaComune di Mira, ronde e cartelli anti-ladri ideati dai cittadini

polizia furto in appartamento

Anche la segnaletica si adegua ai tempi, ma non pensiate che diventi elettronica. A Mira infatti, dopo una serie di razzie compiute da alcuni ladri ai danni degli ignari residenti, questi ultimi, autorizzati dall’amministrazione comunale, hanno deciso di avvertire i furfanti della presenza di ‘’ronde’’ che controllano il vicinato, attraverso degli appositi cartelli stradali.

L’iniziativa, ideata dagli abitanti della frazione di Gambarare vuole essere proprio un deterrente per ‘’spaventare’’ i ladri, che nelle scorse settimane hanno seminato il terrore in tutto il territorio della Riviera del Brenta.

Le ‘’ronde’’, termine già coniato da altri in Veneto e non solo, per ora, comprende circa una cinquantina di persone, due gruppi composti da una venticinquina di persone, che controllano determinate zone e attraverso sms e telecamere private, si mettono in comunicazione fra loro.

La segnaletica, composta di circa cinquanta cartelli stradali gialli con su scritto ‘’Zona controllo del vicinato’’ è stata disseminata nell’area in cui questi gruppi agiscono. Negli ultimi giorni sono già state fatte alcune segnalazioni alle forze dell’ordine, circa la presenza di persone sospette, sia di giorno che di notte.

‘’Con questo sistema di mutuo controllo speriamo di riuscire a frenare il fenomeno e bloccare i ladri’’ così dichiara il gruppo.

Nel frattempo, le forze dell’ordine continuano ad indagare sui furti commessi fra venerdì e sabato nel campo di calcio di Marano e Oriago, dove sono stati rubati cibo e palloni, mentre alcuni giorni fa ed essere presa di mira era stata la scuola media di Gambarare, dotata di lavagne luminose e computer, un ricco bottino per i furfanti.

Alice Bianco

[17/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.