COMMENTA QUESTO FATTO
 

Alla guida con patente scaduta, senza assicurazione e revisione

Proseguono le iniziative della Polizia Locale mirate non solo al contrasto di
violazioni particolarmente allarmanti, ma, soprattutto, alla prevenzione
della reiterazione delle stesse da parte di trasgressori recidivi alle più
elementari norme poste a tutela della sicurezza stradale.

In un frangente, nei giorni scorsi, una pattuglia del Reparto Motorizzato
Sicurezza Stradale in servizio a Marghera ha incrociato una Fiat Panda,
riconoscendo nel conducente tale S. A., un quarantenne del luogo già
protagonista di gravi violazioni in materia di circolazione stradale e di
sanzioni comminate in seguito agli interventi della stessa Polizia Locale.

Alla richiesta dei documenti, l’automobilista non è stato in grado di
esibire la patente, spiegando che essa gli era stata revocata a causa di
precedenti violazioni per guida in stato di ebbrezza.

Appare utile ricordare come l’uomo alle quattro del mattino del 13 gennaio
scorso, nonostante la patente gli fosse stata revocata dal luglio precedente,
era già stato trovato in stato di ebbrezza nel centro urbano di Marghera
dagli operatori del Reparto Motorizzato intervenuti sul luogo di un incidente
che aveva provocato mentre era alla guida di una Renault Clio.

In quell’occasione gli agenti, oltre a contestargli la violazione (oblabile
entro i primi cinque giorni con 3.500 euro) per guida senza patente, gli
avevano anche sequestrato l’auto ai fini della successiva confisca
amministrativa, poiché nella stessa circostanza aveva rifiutato di
sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico. Per lo stesso motivo è
stato allora denunciato all’autorità giudiziaria.

Dopo poco più di un mese da quell’episodio, nella mattina di sabato 21
febbraio, sempre nel centro urbano Marghera, gli operatori del Servizio
Sicurezza Stradale hanno notato una Nissan Micra condotta dallo stesso S.
A. che ovviamente non è stato in grado di esibire la patente di guida.

Per questa ennesima violazione, dopo il sequestro della seconda vettura
destinata alla successiva confisca, egli è stato ancora denunciato
all’autorità giudiziaria competente a comminare sia l’ammenda da 2.257 a
9.032 euro, sia la pena dell’arresto fino ad un anno prevista per chi, come
nel caso in questione, reitera nell’arco di un biennio la medesima violazione
di guida senza patente perché revocata.

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Tornando all’accaduto di pochi giorni fa, l’automobilista è stato ancora
una volta assoggettato a tali sanzioni penali a causa dell’ultima violazione
da lui reiterata. Tuttavia, in questo caso, riuscirà ad evitare la confisca
della vettura perché di proprietà di terzi.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here