Comincia per il Napoli il campionato senza Ghoulam

0
112
Sarri si arrabbia alla fine, ma il Napoli è agli ottavi di Champions

Sarri si arrabbia alla fine, ma il Napoli è agli ottavi di Champions

Comincia per il Napoli il campionato senza Ghoulam. Il franco-algerino è stato operato a Roma dal prof. Mariani per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. La prognosi, come sempre in questi casi, non può che essere generica.

Il Napoli sul proprio sito scrive che “Ghoulam potrà rientrare a lavorare con il gruppo non prima di 90 giorni”. E’ evidente, però, che il calciatore rischia in concreto di dover rimanere fermo per tutto il resto della stagione, perché dopo interventi così importanti è necessario un lungo periodo di allenamento prima di riprendere uno stato di forma adeguato.

Sarri, in attesa che eventualmente con il mercato di gennaio si possa correre ai ripari, comincerà ad affrontare il dopo-Ghoulam a Verona, dove il Napoli giocherà domenica pomeriggio con il Chievo. Il tecnico, a quanto pare, intende avviare questo percorso ricorrendo all’usato sicuro, che in questo caso ha il nome di Christian Maggio.

A sinistra sembra destinato a spostarsi Hysaj, come è avvenuto mercoledì sera contro il Manchester City dopo l’uscita dal campo di Ghoulam.

Mario Rui, sostituto naturale del franco-algerino, non è ancora al massimo. D’altro canto il portoghese lo scorso anno subì lo stesso infortunio, con la ricostruzione del crociato del ginocchio. La ripresa fu lenta e rientrò in campo con la maglia della Roma soltanto per qualche sporadica apparizione a fine stagione. E’ probabile comunque che Mario Rui prenda il posto di Ghoulam in occasione della prossima partita di campionato, con il Milan dopo la sosta per le partite delle Nazionali.

Nelle altre zone del campo, a Verona ci si aspetta il solito turnover a centrocampo dove Zielinski e Diawara dovrebbero prendere il posto di Allan e Jorginho. Non si può escludere però in partenza l’utilizzazione di Rog che ha giocato poco fino ad ora ma che è tenuto in grande considerazione dall’allenatore.

Tutto immutato in attacco. Il tridente composto da Callejon, Mertens ed Insigne non si può toccare, anche perché dopo l’infortunio di Milik, mancano le alternative.

Sarri potrebbe utilizzare Ounas per sostituire indifferentemente uno dei due esterni, ma molto dipenderà da come si metteranno le cose in campo. Solo in caso di largo vantaggio, infatti, il tecnico azzurro potrebbe essere disposto a sacrificare uno dei tre tenori, per dargli un po’ di respiro. Diversamente c’è come sempre da stringere i denti.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here