Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
5.7C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeCronacaCirco in Italia, lacrime e rassegnazione tra gli operatori: c'è aria di smobilitazione

Circo in Italia, lacrime e rassegnazione tra gli operatori: c’è aria di smobilitazione

circo tendone immagine di repertorio ns

Il circo in Italia, la più antica forma di intrattenimento, sta subendo una pesante battuta d’arresto che arriva in un periodo già di crisi. Sullo sfondo l’omicidio di Werner De Bianchi, circense di 36 anni, avvenuto venerdì sera a Santa Domenica di Ricadi, pochi chilometri da Tropea.

Il tendone degli spettacoli è ancora lì, in contrada Gesuini, ma tra le roulotte, in una delle quali è stato arrestato Orfei nella notte tra venerdì e sabato, l’atmosfera è di smobilitazione anticipata. La carovana circense era arrivata nella località affollata di turisti sabato 6 agosto per una tappa dedicata “agli amici di Tropea” come è scritto sui manifesti e le locandine per strada e che ha subito un drammatico stop.

Il circo Amedeo Orfei, dove lavorava Alex Orfei, l’artista ritenuto responsabile dell’accoltellamento mortale del collega Werner De Bianchi, avrebbe dovuto lasciare domani Santa Domenica di Ricadi, per un’altra tappa della sua tournee estiva in Calabria.

Gli investigatori della squadra mobile di Vibo Valentia stanno lavorando, anche tra quelle case mobili, per dare un volto e un nome ai presunti complici di Orfei, le tre o quattro persone che, secondo l’indicazione fornita da De Bianchi ai poliziotti prima di perdere conoscenza, avrebbero spalleggiato il domatore accusato di omicidio.

Sul corpo della vittima, infatti, sarebbero state rilevate delle contusioni provocate verosimilmente dai colpi sferrati con oggetti come bastoni e spranghe.

A Vibo ieri sono giunti anche i parenti di De Bianchi impegnati alcuni dei quali da Castrovillari dove era accampato il circo Royal. La vittima Werner De Bianchi, sposato con una trapezista di origini spagnole, era padre di due bambine.

Ma è il mondo dell’attività circense a subire un duro colpo di immagine, soprattutto sotto l’aspetto della credibilità e dell’onestà. Categoria sempre un po’ osteggiata da una parte dell’immaginario popolare, al pare dei giostrai, accostati molto spesso gratuitamente e ingiustificatamente ad attività truffaldine sulla base del loro nomadismo, gli artisti del circo si sono ultimamente sempre più dovuti confrontare con una battaglia cruenta che li contrappone agli animalisti per l’impiego di animali negli spettacoli.

Ora un omicidio che vede coinvolti due circhi, due famiglie di circensi. Un omicidio per il quale testimoni hanno visto artisti piangere con qualcuno che ripeteva: “E’ la fine. Ora è finita…”

Mario Nascimbeni | 14/08/2016 | (Photo d’archive) | [cod circoita]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.