21.9 C
Venezia
giovedì 23 Settembre 2021

Chiuso bar: violate regole anti-Covid, acustiche, sanitarie e sul ‘lavoro nero’

HomebarChiuso bar: violate regole anti-Covid, acustiche, sanitarie e sul 'lavoro nero'

Accertato che il bar violava le norme di contenimento della diffusione del Covid-19. Circa 100 i clienti al momento del controllo.

Nel corso della serata di giovedì 29 luglio, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave (VE) e della locale Stazione, con il supporto dei reparti specializzati del NAS (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità) di Treviso e del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Venezia e in collaborazione con la Polizia Locale sandonatese, hanno proceduto al controllo di un pubblico esercizio ubicato nella zona commerciale di via Iseo.
All’atto del controllo sono stati individuati oltre 100 avventori e l’ispezione ha permesso di riscontrare l’occupazione di due lavoratori senza regolare contratto, inadeguatezze igienico-sanitarie e strutturali, la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo HACCP nonché omessa indicazione degli allergeni sui prodotti alimentari utilizzati.

Per l’impiego dei lavoratori irregolari è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività (appurando l’occupazione di lavoratori irregolari pari al 22% rispetto ai regolari) con diffida a regolarizzare la loro posizione nonché applicata la prevista sanzione in materia di “lavoro nero”.
La Polizia Locale ha in aggiunta accertato e contestato la violazione delle norme di contenimento della diffusione del Covid-19, in quanto l’attività commerciale non poneva in atto misure idonee ad evitare l’assembramento e garantire il distanziamento tra gli avventori, compresi molti minorenni, del regolamento comunale sull’impatto acustico dell’attività e delle prescrizioni relative alla concessione del plateatico presente.

In base alle norme Covid-19, per l’attività, essendo stato ritenuto necessario impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, è stata quindi disposta la chiusura provvisoria per una durata di 5 giorni.
Complessivamente sono state comminate sanzioni amministrative pari a 11.200 euro.
In merito alle violazioni verranno informate le autorità, sanitaria e amministrativa, per la parte di rispettiva competenza.
Le verifiche continueranno anche nei confronti di altre attività commerciali a garanzia sia degli esercenti che rispettano le regole che dei fruitori delle stesse.

Vedi anche:

Plateatici “aperti”: a Venezia sempre più tavolini e sedie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor