5.9 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Ca’Foscari: i docenti premiati dagli studenti avranno stipendio in più

HomeNotizie Venezia e MestreCa’Foscari: i docenti premiati dagli studenti avranno stipendio in più
la notizia dopo la pubblicità

ca foscari unive

Primato positivo per l’Università Ca’ Foscari di Venezia: tre professori meritevoli, verranno premiati con un aumento di 4 mila euro ciascuno.

Circa 20 mila studenti dell’ateneo veneziano, rispondendo a dei questionari durante ultime lezioni del corso seguito (obbligatori dal 2005) hanno potuto dire la loro sulla capacità dei docente di svolgere il proprio lavoro.

I suddetti questionari, costruiti su cinque livelli di giudizio, attestano: la puntualità nel comunicare le modalità e le regole dell’esame, la chiarezza nell’esposizione, la reperibilità e disponibilità del docente e la capacità di stimolare l’interesse verso la disciplina insegnata.

Per ora sono circa 500 i professori segnalati, ma sarà solamente il 20 ottobre, dopo una valutazione espressa anche dal nucleo di valutazione dell’Università, che al Teatro Malibran, durante la cerimonia di inizio anno accademico si conosceranno i nomi dei tre docenti più meritevoli. In occasione verranno consegnati anche 8 mila euro destinati a progetti di ricerca.

«Vogliamo incentivare l’attività dei nostri docenti, potenziarne capacità e risultati e applicare, con quanti più strumenti possibili, il principio del merito – ha detto Carlo Carraro, rettore di Ca’ Foscari -. Una buona didattica, che con la ricerca è l’anima di ogni ateneo, è il primo passo per una valida preparazione degli studenti. Abbiamo quindi il dovere di renderla efficiente e attrattiva».

Nella lista, oltre ai docenti a contratto indeterminato e determinato, sono presenti anche i ricercatori, a tempo indeterminato e determinato.

Qualche settimana fa nell’ateneo padovano, causa questionari sono stati licenziati due docenti a contratto del dipartimento di Scienze Economiche, ritardatari, poco disponibili ed introvabili, difetti imputati prima dagli studenti e poi definitivamente dal consiglio di dipartimento della facoltà.

Alice Bianco

[09/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi