3.7 C
Venezia
domenica 24 Gennaio 2021

Boschi di Mestre chiusi al pubblico e aperti alla caccia: disposizione inquietante

Home Lettere Boschi di Mestre chiusi al pubblico e aperti alla caccia: disposizione inquietante
sponsor

Gentili signori e signore,
ho appreso dai mezzi di informazione che è stata regolamentata la fruizione al pubblico di alcune aree boschive di Mestre.

sponsor

Il consiglio di amministrazione dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi ha deliberato che dal 1 Settembre 2015 al 31 Gennaio 2016 alcuni boschi di Mestre (Manente, Zuin, Terronazzo, Praello, Campagnazza, Cucchiaina Sud) siano chiusi alla cittadinanza e aperti a chi pratica la caccia con la seguente motivazione: “Abbiamo deciso così di tutelare l’incolumità pubblica dei visitatori delle aree boscate vietando la fruizione dei boschi durante la stagione venatoria”.

commercial

Forse dobbiamo ringraziare le istituzioni per la sensibilità nei confronti dell’incolumità della cittadinanza? Le istituzioni vorrebbero il nostro grazie. D’altra parte, chi si informa costantemente su che cosa stia succedendo in Italia da quando si è aperta la stagione venatori, ha poca voglia di andare a passeggiare nei boschi. Il bilancio è da record, se pensiamo che la caccia è iniziata da poco più di un mese.

In questa stagione venatoria si contano:
PERSONE MORTE: 8 cacciatori, 1 non cacciatore
PERSONE FERITE: 13 cacciatori, 6 non cacciatori
ANIMALI MORTI: 2 cani, 3 gatti
ANIMALI FERITI: 2 cani resteranno paralizzati

Le passeggiate nella natura non sono certamente sicure ma il problema non deve essere risolto a valle, chiudendo i boschi alla cittadinanza, quanto piuttosto a monte, chiudendo i boschi a chi caccia. E non si dovrebbero chiudere loro soltanto i boschi ma l’intero pianeta.

Invece a Mestre si sceglie la via più sbrigativa e conveniente (la lobby della caccia in Veneto è potente).
Sul sito web www.boscoegrandiparchi.it sono consultabili i periodi di apertura e di chiusura dei boschi, in barba alla Legge 157/1992, art. 21 comma 1, che recita: “E’ vietato a chiunque: a) l’esercizio venatorio nei giardini, nei parchi pubblici e privati, nei parchi storici e archeologici e nei terreni adibiti ad attività sportive ….”. Il divieto di caccia esiste già per i boschi Zaher e Campalto, nel dovuto rispetto della suddetta legge.

Dalle ricerche EURISPES, relativamente al 2014, emerge che “…per quanto riguarda la caccia il numero di contrari raggiunge livelli elevati (74,3%)”.
Nonostante ciò, purtroppo la caccia è legale e viene beffardamente decorata di certi aggettivi come sostenibile, ecologica, consapevole. Il linguaggio verbale e visivo che essa usa per autopromuoversi è mistificatorio: le associazioni venatorie si presentano come amiche della natura, animale e vegetale, e usano nei loro nomi termini come tutela, protezione, salvaguardia e via ingannando.

I cacciatori vanno a caccia “per amore della natura e degli animali”, un amore che fa grondare di sangue il paesaggio e fa emergere quel lato sanguinario dell’essere umano che non dovrebbe più appartenere alla società di oggi e che la maggior parte delle persone vorrebbe vedere sparire per sempre.

Nel libro “Divieto di caccia” di Carlo Consiglio, Presidente Onorario della LAC (Lega Abolizione Caccia) nazionale, è esposta una tesi molto interessante che assimila la caccia a una malattia mentale (pagg.67-68, Edizioni Sonda, 2012).
E’ in un paragrafo che riporta le opinioni degli psicanalisti Emilio Servadio e Karl Menninger, della psicologa Carla Corradi, e dell’antropologo Sherwood L. Washburn.

Io non ho le loro competenze quindi mi limito a constatare che la caccia è uno sport, regolarmente finanziato dal CONI, ed è anche un mezzo a disposizione delle istituzioni per attuare i “piani di sterminio” (si chiamano proprio così questi atti amministrativi) di ungulati, volpi, nutrie, volatili…

Tuttavia, chi si avventura a leggere i siti web e le riviste dei cacciatori, trova affermazioni, fotografie, atteggiamenti a dir poco inquietanti come sono inquietanti le disposizione relative ai boschi di Mestre.

Cordiali saluti.

Paola Re

14/10/2015

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...
commercial

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...
commercial

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.