Bastard Pigeons: il gioco dei “piccioni cacconi” di Mattia Cagalli

ultimo aggiornamento: 04/03/2020 ore 16:21

2098

Bastard Pigeons: il gioco dei

Tutti nella vita hanno avuto a che fare con un piccione bastardo almeno una volta.

Uno di quelli che dall’alto della propria posizione, pensa bene di centrarti in pieno e imbrattare la tua camicia nuova o se non peggio, il gelato che ti apprestavi a gustare. Immagino le imprecazioni in quei drammatici momenti e le maledizioni per quel maledetto volatile dall’aria apparentemente poco intelligente.


E se invece ci sbagliassimo? Se i piccioni fossero molto più furbi di quello che crediamo e scegliessero i propri obiettivi con cognizione di causa?
Il mondo dei giochi da tavolo è grande e variegato.

Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio rilancio del divertimento in scatola, molteplici produzioni hanno affollato il mercato. Sia prodotti di grandi editori che di piccole realtà indipendenti.

Tra questi anche “Tambù create”, una start-up innovativa che consente agli autori di board games di esprimere la propria creatività. Mettendolo al centro e consentendo la realizzazione del proprio gioco partendo da copie test e supportandolo nei vari aspetti della pubblicazione e distribuzione.


Tra i tanti progetti, uno in particolare si appresta a presentarsi al mondo, rispondendo alla domanda all’inizio dell’articolo: il gioco di carte “Bastard Pigeons” di Mattia Cagalli.

Il card game da 2 a 6 giocatori, è un divertente passatempo per tutta la famiglia. In grado di intrattenere grazie alla sua immediatezza nelle regole, alla simpatia dei disegne e soprattutto dello scopo finale.pingeon bastard gioco di mattia cagalli

Ogni giocatore infatti, attraverso un mazzo di carte, deve comporre la propria squadra di piccioni (bastardi per l’appunto) e colpire diversi obiettivi.

Tra questi i classici che ogni piccione imbratta nella realtà quotidiana, come il monumento in piazza. Ma anche molto più divertenti, come il parrucchino di Donald Trump o politicamente scorretti, come Sua Santità.

Il gioco è semplice, mettendo in campo (sul tavolo), massimo tre piccioni, chi è in turno pesca la carta bersaglio e cerca di centrarlo. La riuscita o meno dipende dal valore del piccione che ha una “forza” in contrasto con quella dell’obiettivo.

I giocatori avversari possono contrastare la riuscita con carte malus e a loro volta i piccioni si possono “potenziare” con bonus.

Bastard Pigeons sarà giocabile al Modena Play nelle giornate del 22, 23 e 24 Maggio 2020.
Il gioco Bastard Pigeons si ordina già a questo link.

Con THE BASTARD PIGEONS passerete dall’altra parte della barricata, giocherete nei panni di un piccione, anzi di una squadra di tre pennuti bastardi.

(Disegni di Claudia Pintore, grafica di Diana Parise)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here