20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Bambina neonata guarita dall’Aids, è il secondo caso conosciuto

HomeNotizie NazionaliBambina neonata guarita dall'Aids, è il secondo caso conosciuto

culla incubatrice ospedale neonato

Questa volta è una buona notizia se dubbi e senza incertezze, l’intera comunità scientifica manifesta palpabile entusiasmo.
Una bambina è guarita dall’Aids, una neonata, ve ne sono le prove. Si tratta del secondo caso di neonato guarito, dopo l’eclatante evento dello scorso anno di «Mississippi baby», che sarebbe guarito dalla sindrome da immunodeficienza acquisita grazie alle cure somministrate poco dopo il parto.

La bambina è nata ad aprile scorso in California ed è risultata immediatamente sieropositiva. La bimba così ha cominciato subito le terapie antiretrovirali. Oggi, nove mesi dopo — hanno annunciato i medici che l’hanno in cura alla conferenza sull’Aids in corso a Boston — la bambina non mostra traccia del virus nemmeno alle analisi del sangue più sofisticate, che esaminano Dna e Rna.

La piccola è nata a Long Beach da una mamma con Aids conclamato che non aveva preso le medicine per prevenire la trasmissione al feto.

Secondo gli scienziati ci potrebbero essere altri casi simili, cinque in Canada e tre in Sudafrica, ma di questi non è possibile fare annunci ufficiali per la mancanza di riscontri scientificamente certi.

Il caso precedentemente accertato, il «Mississippi baby», aveva iniziato le terapie antiretrovirali 30 ore dopo la nascita, ma la madre aveva smesso di dare le medicine al bambino dopo 18 mesi: ora, a tre anni di età e non in cura, il piccolo appare completamente sano, senza traccia del virus.

Paolo Pradolin

[07/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.