lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Baby gang: 12 contro 1 con i bastoni. Ventenne finisce all’ospedale

Homebaby gangBaby gang: 12 contro 1 con i bastoni. Ventenne finisce all'ospedale

Baby gang: ventenne veneziano picchiato dalla furia del gruppo con i bastoni.
E’ successo a Mestre, nella zona del centro, ieri sera, 9 febbraio 2021: una dozzina di ragazzi, di cui alcuni minori, se la sono presa con un ventenne veneziano e l’hanno colpito con dei bastoni fino a lasciarlo a terra.
Tra le ipotesi dei motivi dell’aggressione per strada, quella di una sorta di regolamento di conti tra gruppi, con una violenza brutale.
La dinamica dell’accaduto è ora al vaglio delle forze dell’ordine, pare che la violenza si sia consumata nelle vicinanze di un locale in Riviera XX Settembre, poco dopo le 18.

A quell’ora i bar devono chiudere e sarebbe stato quello il momento in cui un gruppo di giovani e giovanissimi se l’è presa con il ventenne. Non sono chiari i motivi del diverbio, la vittima, poco distante dal locale, è stata inseguita e picchiata dal gruppo, anche con dei bastoni.
Il ventenne veneziano è finito sotto la raffica di colpi ed è caduto a terra, sanguinante, ed è stato portato al pronto soccorso dell’Ospedale dell’Angelo. Le sue condizioni non sarebbero gravi.
Il ferito è già noto alle forze dell’ordine per esser stato coinvolto in una rissa

a dicembre nel centro storico veneziano, in campo Bella Vienna, luogo della “movida” veneziana, anche se in quel mese i bar della zona erano praticamente chiusi, pochi lavoravano solo per l’asporto.
Al momento dell’aggressione il veneziano non era solo, con lui c’era almeno un altro ragazzo, che pare non sia stato coinvolto, e probabilmente delle ragazze.

Sul posto sono subito intervenute le forze dell’ordine, una pattuglia della polizia locale si trovava a poca distanza al momento dell’aggressione ed è stata la prima ad arrivare: uno dei responsabili dell’aggressione, un ragazzo minorenne, 16 anni, di nazionalità albanese, è stato subito fermato.
A seguire sono giunti sul posto gli agenti della Polizia di Stato in gran numero.

Le forze dell’ordine hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti per fare chiarezza sulla vicenda e identificare gli altri responsabili. Nella zona sono installate delle telecamere e i filmati potrebbero contribuire a fare chiarezza sull’accaduto e sull’identità dei giovani aggressori.

Le indagini mirano a far luce sulla dinamica della rissa e sull’identità di questi giovani e giovanissimi che girano per strada con i bastoni, con l’obiettivo di attuare violenze come quella di ieri sera, anche se in pieno centro e sotto gli occhi di più persone. Il pestaggio di ieri si inserisce in un contesto preoccupante, quello di scontri tra gruppi rivali, e torna la paura per le cosiddette baby gang.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.