martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

ASSICURAZIONI DALLA ROMANIA | Senza mai versare un euro al fisco

HomeNotizie NazionaliASSICURAZIONI DALLA ROMANIA | Senza mai versare un euro al fisco

VENEZIA | Sottoscrivevano dalla Romania polizze assicurative nel nostro Paese con società  broker italiane ma senza mai dichiarare un euro al Fisco. Sulla loro strada, però, è finita la Guardia Di Finanza con il Nucleo di Polizia Tributaria che nel corso di un servizio per il contrasto all'evasione fiscale internazionale è riuscita a dimostrare che la società  di diritto rumeno – dichiarata come non residente in Italia – ha esercitato gran parte della propria attività  di raccolta assicurativa nel nostro Paese, avvalendosi di una “stabile organizzazione” che ne curava gli interessi,diretta ed amministrata da un soggetto italiano attivo in Campania che ne era il proprietario di fatto evadendo il fisco italiano per 75 milioni di euro.

La società  di “diritto rumeno”, per la sottoscrivere le polizze sul territorio nazionale si avvaleva di varie società  “broker” italiane, tutte con sede in varie città  della Campania e riconducibili al soggetto italiano, che ne coordinava le attività , organizzandone mezzi e dipendenti. Le Fiamme Gialle veneziane sono riuscite a scoprire però il meccanismo che ha fatto abortire quasi sul nascere un poderoso e ben strutturato tentativo di aggiramento delle leggi italiane.

La Guardia di Finanza ha, inoltre operato, in stretto coordinamento con l'Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni (ISVAP), che nel luglio scorso, ha revocato alla società  l'autorizzazione a operare su tutto il territorio nazionale sul presupposto, tra gli altri, che “gli organi direttivi aventi sede in Romania, sono assolutamente privi della capacità  di conoscere e monitorare … l'esposizione complessiva della compagnia sul territorio della Repubblica italiana”.

Le attività  ispettive e le “forensic investigation” condotte dalla Guardia di Finanza con personale altamente specializzato hanno consentito di individuare non solo la sede italiana della società , ma anche i contratti di assicurazione stipulati dalla stabile organizzazione in Italia e i relativi premi incassati, quantificando ricavi non dichiarati per un totale di oltre 75 milioni di Euro.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[17/10/2012]


titolo: ASSICURAZIONI DALLA ROMANIA | Senza mai versare un euro al fisco
foto: ASSICURAZIONI (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Da lunedì niente mezzi senza Super green pass: la rabbia dei residenti delle isole

Cattive nuove per gli abitanti nelle isole della laguna sprovvisti di Super green pass: da lunedì non potranno salire sui mezzi di trasporto. Vivere in un’isola e non poter salire sui mezzi di trasporto per recarsi al lavoro, andare a scuola, o...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.