25.2 C
Venezia
venerdì 25 Giugno 2021

Assessore Da Villa, espulsa dal partito, è fuori: Brugnaro prende le sue deleghe

HomeComune di VeneziaAssessore Da Villa, espulsa dal partito, è fuori: Brugnaro prende le sue deleghe

E’ durata sei mesi l’avventura sulla poltrona di assessore al commercio e alle attività produttive per Francesca Da Villa. Il sindaco Luigi Brugnaro, intervenendo giovedì pomeriggio in apertura del Consiglio comunale, ha comunicato di averle revocato la nomina prendendo ad interim le sue deleghe.

«Su esplicita richiesta della Lega Nord, formalizzatami con una lettera a firma del segretario provinciale Sergio Vallotto nella quale mi si comunicava che Francesca Da Villa è stata espulsa dal partito, ho provveduto a firmare il decreto di revoca dell’incarico – ha spiegato lo stesso Brugnaro – Questa decisione mi amareggia, ma non si poteva agire diversamente dato che l’assessore era stato indicato proprio da parte della Lega Nord. Ho provato a spiegare che il lavoro fatto da Francesca in questi mesi è stato positivo e portato avanti con il chiaro obiettivo di salvaguardare gli interessi della città. A fronte però di una richiesta scritta, non ho potuto che proseguire per consolidare una maggioranza forte. Voglio comunque ringraziare ancora una volta Francesca, che ha fatto, in questi mesi, un buon lavoro».

Per quanto riguarda l’assegnazione delle deleghe che erano di Da Villa, il sindaco ha aggiunto che «per il momento manterrò l’interim. Probabilmente, in seguito ci sarà un rimpastino di Giunta ma sicuramente non ci sarà la nomina di un nuovo assessore».

La da Villa è il terzo assessore al commercio (tutte donne, tutte della Lega dopo Rossana Pavan e Francesca Guzzon) a transitare nella Giunta Brugnaro e a lasciare l’incarico.

Lei, Francesca Da Villa, ha postato sul profilo Facebook personale il suo commento e saluto. «Un grazie al mio Sindaco e alla mia Squadra di segreteria, al personale, ai colleghi di Giunta e del Consiglio Comunale, delle Municipalità e a tutti quelli che ho conosciuto per merito di questo mandato. Grazie ad artigiani, commercianti ed esercenti, alle Associazioni di categoria, ai rappresentanti delle Istituzioni terze. Grazie ai singoli cittadini che mi hanno sostenuto con entusiasmo. Ho imparato molto e perciò vi sono riconoscente! P.s.: domani sarò all’Happy Friday»

Condividi la notizia, potrebbe interessare:

Data prima pubblicazione della notizia:

3 persone hanno commentato

  1. Il sindaco Brugnaro fa sul serio si ricandiderà fra 3 anni e dice che continuerà a fare quello che ha fatto in questi due anni. Benon! Alora no ghe resta niente! Mi sa che vuol torturare chi lo critica a star sulle spine per tre anni. Adesso si prende anche l’assessorato al commercio. Dove trova il tempo e l’energia per fare tutto lui, mah? Sembra faccia una sfida anche a Duracell. Non so cosa avverrà fra tre anni. Mettiamo che Venezia si divida da Mestre. Con il continuo sfollamento della città a chi farà da sindaco in caso di vittoria, agli zombi. Prenderà residenza a Venezia e si voterà da solo.
    Gavemo tempo par pianzer…no stemo pensarghe! Che S. Marco veda e proveda.
    Patrizia Pensa

  2. Assessore Da Villa, io non la conosco, la sua faccia mi piace ha un’espressione onesta, è questo il Suo torto?

  3. Se non erro, non ci sarà più un altro Assessore al commercio. E’ legale tutto questo? Non ricordo un’Amministrazione peggio di questa. Terra di nessuno, disinteresse e distruzione totale dei servizi. Chiusi gli uffici dell’Anagrafe con tutti gli stranieri che abbiamo e che hanno bisogno di assistenza e consulenza agli sportelli perchè non conoscono la lingua e non sanno scrivere.
    Tre Assessori donna all’Assessorato al commercio fatte fuori. Qual’è l’uomo che fa le scarpe a queste Signore?
    Qualcuno dei piani superiori dovrebbe guardare un po’ dentro a questa Lega. Di certo non si è fatta una bella campagna pubblicitaria.
    Siamo ritornati peggio che al medioevo.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor