giovedì 27 Gennaio 2022
4.4 C
Venezia

Aggredisce ex compagna a Chioggia: donna ferita, uomo arrestato

HomeChioggiaAggredisce ex compagna a Chioggia: donna ferita, uomo arrestato

Episodio di incredibile violenza oggi a Chioggia: un uomo aggredisce l’ex compagna ferendola e viene arrestato dai Carabinieri intervenuti.
L’aggressore ha picchiato l’ex compagna ferendola in più parti del corpo, addome compreso, anche con quello che è stato definito dai militari un “oggetto da taglio”.
L’ uomo è stato arrestato dai Carabinieri di Chioggia.

Il provvedimento di arresto è stato confermato dal Gip.
Il fatto è avvenuto a Ca’ Lino di Chioggia e ha fatto scattare l’allarme quando i sanitari del Suem 118, soccorsa la vittima, hanno avvisato i militari dell’Arma.

E’ scattata la caccia all’uomo che è stato presto raggiunto perché, nonostante l’aggressione, se ne stava tornando tranquillamente a casa propria come se niente fosse successo.
La donna, alla quale è stato diagnosticato anche un trauma cranico, ha riportato una prognosi di 25 giorni.

Per Chioggia non è stata una situazione nuova, si conta un precedente quasi analogo avvenuto a gennaio.
In quell’occasione un uomo aveva bucato tutte le ruote della macchina alla moglie con un coltello, per impedirle di uscire di casa.
E’ successo al culmine dell’ennesima lite tra i due che si stavano per separare.

Da tempo l’uomo aveva atteggiamenti violenti nei confronti della consorte finché una sera è scattato il “codice rosso” per i carabinieri di Chioggia, cioè l’allarme per i maltrattamenti in famiglia.
I militari della Stazione di Campagna Lupia hanno arresto il marito in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e violenza privata.

L’uomo, in quell’occasione, era un 55enne del luogo.
Il violento da tempo aveva assunto comportamenti aggressivi e vessatori nei confronti della moglie, con la quale era ormai in fase di separazione.
Durante l’ennesima lite, e nel tentativo di impedire che la donna si allontanasse da casa, ha forato i pneumatici dell’auto con un coltello da cucina.
L’arrestato è stato allontanato dalla casa familiare e sottoposto agli arresti in un altro domicilio, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

C’è da dire che negli ultimi tempi è cresciuta l’attenzione riguardo questo tipo di reati, grazie al protocollo “codice rosso” che rende prioritari l’intervento e l’attenzione in favore della vittima, così come sono fondamentali anche le “stanze di ascolto” che stanno nascendo in molte caserme dei carabinieri.
«Una stanza tutta per sé», luogo di ascolto protetto per donne che subiscono violenza, nelle caserme dei carabinieri vengono inaugurate nell’ambito del progetto nazionale del Soroptimist International d’Italia affiancato all’Arma dei carabinieri.

La stanza, già allestita in molti comandi, è un ambiente rassicurante e dedicato, che tende a trasmettere una sensazione di accoglienza della persona e di attenzione per le sofferenze subìte, e al contempo a ridurre il disagio quando si devono raccontare esperienze drammatiche.
Un ambiente protetto per assicurare alle donne vittime di violenza la massima riservatezza e protezione nel difficile atto della denuncia, con un ingresso discreto e riservato.

Ad accogliere la denuncia personale specializzato che si presenta sia come rappresentante della legge, sia come gruppo di uomini e donne cui confidare le proprie sofferenze.
La stanza, resa accogliente, comunica serenità e facilita l’audizione nel complesso percorso della liberazione dalla paura.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Infarto durante corsa: tragedia a Treviso. Ha 12 anni

Momenti grande paura oggi per un ragazzo di 12 anni colpito da un arresto cardiaco mentre stava correndo una marcia campestre a Vittorio Veneto, nel trevigiano. Il giovane atleta, iscritto alle Fiamme Oro di Padova, è stato visto barcollare e poi...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...