Ancora un prologo per il ventunesimo Padova Jazz Festival, che dalla prossima settimana entrerà nel vivo del suo cartellone, con una programmazione continua sino al 24 novembre. Intanto venerdì 19 ottobre il Ristorante La Montecchia alle ore 21 ospiterà la cantante Ada Montellanico, voce simbolo del jazz italiano. Sarà una cena stellata, sulla tavola e sul palco, con l’omaggio musicale che la Montellanico dedica ad Abbey Lincoln, assieme a musicisti dai tratti inconfondibili come Giovanni Falzone (tromba), Federico Pierantoni (trombone), Matteo Bortone (contrabbasso) ed Ermanno Baron (batteria).

Il Padova Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Miles presieduta da Gabriella Piccolo Casiraghi, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e di Antenore Energia.

Partita da un’impostazione canora di ferrea matrice jazzistica, Ada Montellanico si è mantenuta saldamente attaccata a questa sua formazione anche quando è passata dall’interpretazione del repertorio degli standard (The Encounter, 1993, con il trio di Jimmy Cobb) a personali rivisitazioni della canzone italiana, iniziate con L’altro Tenco (1996; questa volta con la presenza notevole di Enrico Rava). La Montellanico ha proseguito sulla strada dell’incrocio tra jazz e canzone pop con Ma l’amore no (1997) sino al più recente Danza di una ninfa (2005), al fianco di Enrico Pieranunzi e ancora a braccetto con le canzoni di Tenco. Laddove, rispetto alla canzone di Broadway, le pop songs italiane si dimostrano più refrattarie ai ritmi jazz, la Montellanico ha saputo lavorare sugli spazi piuttosto che sulle scansioni definite e swinganti, amplificando l’importanza di interpretare i testi e non solo di intonarli.

Con Abbey’s Road (Cd uscito nel 2017), la Montellanico è tornata alla musica afroamericana DOC: un omaggio ad Abbey Lincoln, figura fondamentale del jazz vocale ma anche del movimento per l’emancipazione e la lotta per i diritti civili degli afroamericani. Pescando nel repertorio della Lincoln sia come interprete che come autrice, la Montellanico congegna uno spettacolo di grande impatto emotivo e culturale, che prosegue nel filone ‘femminista’ inaugurato dai precedenti Omaggio a Billie Holiday (2008) e Suono di donna (2012, album dedicato alle donne compositrici).

Ristorante La Montecchia

Via Montecchia 12, Selvazzano Dentro

tel.: 049 8055323

email: montecchia@alajmo.it

www.alajmo.it

Cena e concerto solo su prenotazione

Informazioni:

Associazione Culturale Miles

Via Montecchia 22 A, 35030 Selvazzano (PD)

Tel.: 347 7580904

e-mail: festival@padovajazz.com

web: www.padovajazz.com

Direzione artistica: Gabriella Piccolo Casiraghi

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here