19.8 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Individuato 18enne che ha pestato a sangue il 70enne a San Donà per aver suonato il clacson

Homeil pestaggioIndividuato 18enne che ha pestato a sangue il 70enne a San Donà per aver suonato il clacson

Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave è arrivato ad individuare il responsabile della violenta aggressione avvenuta nella notte dei festeggiamenti per la vittoria della nazionale di calcio italiana (12 luglio 2021).
Nel corso di quella aggressione avvenuta a San Donà un 70enne del luogo è rimasto seriamente ferito.
Il responsabile è un 18enne di San Donà di Piave, già noto alle Forze dell’Ordine per analoghi episodi.

 

 

I militari, dopo aver vagliato le testimonianze di alcune persone, hanno ricostruito l’evento trasmettendone gli esiti all’Autorità Giudiziaria, escludendo il coinvolgimento di altre persone.
Sinteticamente, la ricostruzione effettuata, avvalorata anche dalle testimonianze delle persone intervenute per sedare l’aggressione, ha permesso di stabilire che era nato un alterco per futili motivi.
Subito c’era stato un pugno al volto ricevuto della vittima mentre era seduto sulla propria autovettura in attesa che il cancello elettrico di casa si aprisse per accedervi.
Successivamente, quando l’anziano signore è sceso per avere spiegazione di tale gesto, è stato assalito dal 18enne il quale, dopo averlo fatto cadere, ha continuato a colpirlo al volto con calci e pugni per poi fuggire.

 

 

L’ipotesi di reato attualmente avanzata all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri a carico del giovane violento è di lesioni personali aggravate dai futili motivi, dalla crudeltà dell’evento e dall’età della vittima.

Ora si attenderanno le determinazioni del giudice a seguito della ricostruzione dell’accaduto effettuata dai Carabinieri di San Donà di Piave.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.