5 per mille a chi dare

Tentato furto notturno in pizzeria a Chioggia. Refurtiva: 600 euro di alimentari

Nell’ambito della consueta intensificazione dei servizi di controllo del territorio predisposti, per il periodo ferragostano, dal Questore di Venezia in ambito provinciale, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori, nel corso della notte, un equipaggio delle Volanti del Commissariato di P.S. di Chioggia ha proceduto all’arresto di due giovani chioggiotti.

Verso le ore 03:00, giungeva alla Sala Operativa del Commissariato segnalazione da parte di un cittadino, in merito ad una serie di movimenti sospetti, nei pressi di una pizzeria di Sottomarina Lido, ubicata nella zona di Viale Tirreno. L’equipaggio di Volante giungeva in pochissimi minuti sul luogo segnalato e dopo essersi avvicinato all’esercizio, notava la presenza di due biciclette parcheggiate dinanzi all’ingresso. Eloquenti i rumori provenienti dall’interno del locale, pertanto, gli agenti, con una manovra di accerchiamento sorprendevano i malfattori mentre tentavano di darsi alla fuga dal retro dell’esercizio commerciale, scavalcando la recinzione metallica che delimita il fabbricato.

Dopo un breve inseguimento a piedi, i due giovani, nonostante l’energica opposizione, venivano bloccati dagli agenti nel vicolo attiguo. I due soggetti venivano immediatamente riconosciuti dagli operatori di Polizia, per due noti pregiudicati chioggiotti.

Gli stessi, a seguito degli accertamenti di rito, venivano identificati per M.A., di anni 20, e P.R., di anni 23, entrambi residenti nella zona di Via Alga, con a carico numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio. I medesimi, a bordo di due velocipedi, probabilmente trafugati durante la notte, dopo aver forzato con arnesi da scasso una finestra ubicata sul retro dello stabile, si erano introdotti nel locale per portare a compimento un furto.

Nella circostanza, le attività di perquisizione personale effettuate dagli agenti consentivano di accertare che uno dei soggetti occultava nelle tasche dei pantaloni un cacciavite, presumibilmente utilizzato per la forzatura dell’infisso.

La refurtiva, costituita da derrate alimentari per un valore di circa 600 euro, era già stata sistemata dai malfattori all’interno di due sacchi di nylon, rinvenuti all’interno della pizzeria ed abbandonati precipitosamente dai soggetti nel tentativo di fuggire.

La refurtiva veniva restituita al gestore della pizzeria, mentre le due biciclette (marca Bottecchia e Forever), del valore complessivo di circa 1000 euro, venivano custodite nei locali del Commissariato in attesa di risalire ai legittimi proprietari.

Alla luce dei fatti, i due soggetti venivano arrestati in flagranza per il reato di concorso in tentato furto aggravato ed accompagnati in Commissariato per le formalità di rito.

I due giovani sono stati condotti a Venezia, davanti al Giudice, che ha convalidato l’arresto, condannandoli a 10 mesi di reclusione. Come previsto dalla legge la pena è stata sospesa.

Il Commissariato di P.S. di Chioggia, sottolinea, ancora una volta, come la collaborazione del cittadino, con la tempestiva segnalazione, abbia consentito agli agenti di intervenire rapidamente e di scongiurare il compimento dell’azione criminosa.

15/08/2016

campagna abbonamenti actv venezia
SHARE
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here