spot_img
12.7 C
Venezia
sabato 23 Ottobre 2021

Zaia: “Scuola in Veneto: dal 13/09 all’ 08/06”, il tema ora sono le vaccinazioni

HomeScuolaZaia: "Scuola in Veneto: dal 13/09 all' 08/06", il tema ora sono le vaccinazioni

“La Regione Veneto ha deciso: le scuole di primo e secondo grado in Veneto inizieranno il 13 settembre per chiudere l’8 giugno“. Lo annuncia il Presidente del Venero Luca Zaia.
“Le scuole d’infanzia – aggiunge – apriranno il 13 giugno – aggiunge – e finiranno il 30 giugno”.
Le vacanze di Natale per tutti saranno dal 24 dicembre all’8 gennaio.
Viene così a cessare l’ondata di reazioni che si era creata con l’ipotesi di ieri in cui si teorizzava la riapertura delle scuole venete in ritardo, a fine settembre.
Resta però sul tavolo l’argomento della vaccinazione di massa per scongiurare altre ondate e Dad.

 

“Siamo un po’ indietro, ma abbiamo spinto molto su 70-80enni, ora dobbiamo spingere sui cinquantenni, ma soprattutto convincere i 215 mila insegnanti e operatori scolastici che mancano a vaccinarsi per tornare a scuola in sicurezza” ha dichiarato il commissario all’emergenza Covid Francesco Figliuolo in una dichiarazione alla stampa durante la visita a Roma all’hub vaccinale di Acea.
“Abbiamo ancora 8-9 regioni sotto l’80 per cento, in quelle bisogna cercare di fare di più, di far capire agli operatori scolastici” che è importante vaccinarsi per riaprire a settembre “senza troppi vincoli”, ha aggiunto il generale.

 

“Raccolgo la preoccupazione dei dirigenti scolastici e la faccio mia. Il loro grido di allarme è giustificato da dati che mettono seriamente a rischio la ripartenza dell’anno scolastico in presenza. Abbiamo ancora 200.000 docenti non vaccinati, soltanto il 2% degli alunni ha ricevuto il vaccino. Inoltre, i dati sui contagi ci dicono che uno su cinque dei contagiati è under 18. Di fronte a questi dati come pensiamo di ricominciare in presenza a settembre, considerato anche il fatto che i problemi che abbiamo lasciato a giugno, li abbiamo ancora tutti lì?”. Ad intervenire sul tema delle modalità di avvio del nuovo anno scolastico a settembre, se in presenza o in DAD, è Camilla Sgambato della direzione nazionale del Partito Democratico.

“Fa bene il ministro Bianchi a dire che a settembre riapriremo tutti in presenza senza se e senza ma, perché la scuola è una priorità. Siamo tutti d’accordo. Ma perché ciò sia realizzabile in concreto, bisogna ora, immediatamente, procedere su più fronti ed in sinergia assoluta tra tutti gli attori istituzionali. Vaccinare subito i ragazzi che hanno più di 12 anni, atteso che per ora i più piccoli non possono ricevere ancora il vaccino, magari vaccinare i più grandi anche senza il consenso dei genitori. Investire immediatamente negli impianti di purificazione ed areazione delle aule. La letteratura scientifica internazionale è unanime nel riconoscere l’efficacia di questi impianti. Siamo stati superficiali a non insistere fin dal principio su questo, ma sarebbe gravissimo non farlo adesso”.

“Investire massicciamente e immediatamente per potenziare il sistema dei trasporti, almeno nelle grandi città. Rendere più rapide le procedure per le assegnazioni delle cattedre. Proviamo a farlo nel mese di giugno, e non come colpevolmente si fa, a ottobre o novembre. Come si può facilmente comprendere servono azioni sinergiche e complementari tra le istituzioni: governo, regioni, enti locali, uffici scolastici regionali, comuni, scuole. Facciamolo presto, perché i danni che i nostri giovani hanno subito, sia di carattere psicologico che culturale sono enormi. Non potremmo reggere un altro anno senza essere in maniera costante e continuativa in presenza”, suggerisce l’esponente democratica, già responsabile nazionale Scuola del Partito del Nazareno.

“Il primo anno della pandemia ci ha colti di sorpresa, il secondo ci ha visti fronteggiare le avversità, con tutte le nostre forze, ma facendo anche degli errori. Non farci trovare pronti ed efficienti a settembre sarebbe davvero ingiustificabile”, conclude Sgambato (Pd).

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements