18.3 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Zaia: “Nuova ordinanza domani”

HomeZaiaZaia: "Nuova ordinanza domani"

121 nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore (per una incidenza sui tamponi fatti dello 0,42%) e 5 decessi.

Luca Zaia, presidente del Veneto, annuncia una nuova ordinanza per domani. “La zona bianca è il primo obiettivo che volevamo raggiungere”, dice il Presidente in vista del cambio di colore previsto per la Regione.
“Prevedo una ordinanza probabilmente su domani – spiega – che entrerà in vigore, immagino, da martedì”.
“Con l’Rt 0,64% ad incidenza 19,9 su 100.000 abitanti siamo abbondantemente in zona bianca. Da lunedì 7 mi pare certo che saremo in zona bianca”.
L’ordinanza sul passaggio in zona bianca sarà una sorta di “istruzioni per l’uso” che recepirà la normativa nazionale.
“Non inquietatevi – tranquillizza Zaia – non ci saranno sorprese. Faccio notare che siamo i primi tra le grandi regioni a entrare in zona bianca”.
I numeri, d’altra parte, sono tutti in questa direzione: 121 nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore (per una incidenza sui tamponi fatti dello 0,42%) e 5 decessi.
Scende con continuità anche il numero dei posti letto occupati in ospedale da malati con Covid: sono 592 (-16), dei quali 526 (-13) nelle normali aree mediche, e 69 (-3) nelle terapie intensive.
I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 7.417 (- 283).

Anche sul fronte delle vaccinazioni le aspettative sono rosee.
“Alle 11 di oggi i giovani che hanno prenotato il vaccino in Veneto sono 336.056 – ha annunciato Luca Zaia – . I ragazzi stanno prenotando alla grande ed è un dato pauroso se ci pensate. La fascia che ha maggiormente risposto è quella dell’annata di nascita 1998-2002”.
“Da oggi alle 16 apriamo altri due target vaccinali: quello del mondo del turismo e quello dei giovani dei centri estivi”, così il governatore che ha spiegato che 50mila posti sono in agenda per gli operatori del turismo, per i quali è prevista la fornitura del sistema, e per i ragazzi dei centri estivi.

Il presidente ha poi parlato della situazione dei trasporti:”va rivista la quota del 50% del riempimento dei mezzi di trasporto, soprattutto acqueo. Tra il 50 e il 100% – aggiunge – ci sarà di mezzo il buonsenso”. “Penso in particolare a Venezia, la riapertura al turismo non è sostenibile con il 50% del riempimento dei vaporetti ma anche dei bus”.

» ti potrebbe interessare anche: “Veneto zona bianca: ecco cosa si potrà fare e da quando

Infine, sul problema degli operatori sanitari che non intendono vaccinarsi il presidente ha dichiarato: “Non sono fiducioso che si riesca ad obbligare qualcuno a vaccinarsi nel mondo della sanità a suon di marche da bollo”.

Leggi le notizie de La Voce di Venezia

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Chiedo al Governatore di trovare una soluzione rapida anche alle numerose richieste di spostamento della 2a dose vaccinale. Per cattiva volontà di venire incontro alle persone si rischia di gettare alle ortiche quanto fatto e conquistato fino ad ora. A volte è solo questione di qualche giorno. Ma la ulss 3 veneziana è rigida .

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor