lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Zaia: «Appello a Pfizer, se volesse fare qualcosa in Veneto noi ci siamo con la finanziaria regionale»

Homevaccino anti-covidZaia: «Appello a Pfizer, se volesse fare qualcosa in Veneto noi ci siamo con la finanziaria regionale»

Il trend in calo della curva dei contagi continua in Veneto, con 957 persone positive nelle ultime 24 ore e 162 decessi. Sono 339 le terapie intensive, in riduzione, e 2603 i ricoveri in area non critica. Il tema caldo è quello dell’arrivo rallentato del vaccino Pfizer BionTech, con i tagli fino al 53% delle dosi per il Veneto, che sarebbero stati decisi unilateralmente dall’azienda. C’è stata la notizia di una ulteriore riduzione per la prossima settimana.

Vaccini

«Un’azienda come Pfizer non può non avere una programmazione e lancio un appello – ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia – se volesse fare qualcosa in Veneto noi ci siamo con la finanziaria regionale. Magari ce li potessimo comprare. Ci siamo anche mossi ma è impossibili perché i contratti sono con gli stati membri. L’idea del Veneto autonomo che riesce ad andare a comprarsi anche i respiratori, sui vaccini non si può fare e servono almeno altre centomila dosi per il richiamo».

Per gli appuntamenti degli ultra ottantenni, per la vaccinazione, ci saranno probabilmente dei ritardi nella partenza delle lettere di convocazione, visto quanto è accaduto con Pfizer. Per il governatore non dovrebbero esserci disservizi invece per quanto riguarda le 7.800 dosi settimanali anche per il richiamo, che invece sono state accantonate.

Scuola

Rispetto al ritorno a scuola in presenza dei ragazzi delle superiori, Zaia tiene ferma la propria ordinanza, che a differenza delle direttive del governo che hanno autorizzato il rientro al 75%, ha stabilito la didattica a distanza al 100% fino a fine gennaio. «Sulla scuola non penso sia prudente riaffrontare con questa zelo la riapertura. In ogni caso attendiamo l’esito del ricorso al Tar (tribunale amministrativo regionale)».

 

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...