27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Youtube è pronto alla musica in streaming, però al momento non è tutta

HomesocietàYoutube è pronto alla musica in streaming, però al momento non è tutta

Youtube è pronto alla musica in streaming

Il business della musica online sta assumendo proporzioni massicce.
Youtube è pronto alla musica in streaming, un affare che porterà grossi guadagni all’azienda specializzata ai canali dei video online.

Il gigante della condivisione dei filmati sul web, di proprietà di Google, è ormai prossimo al lancio di un suo streaming di musica a pagamento.
La porta è stata aperta dai servizi Spotify e Deezer che offrono agli utenti video o ascoltare musica di qualsiasi tipo senza interruzioni pubblicitarie su qualsiasi dispositivo, anche senza connessione a internet, dietro il pagamento di un piccolo abbonamento.
La nuova tecnologia di diffusione porterà inevitabilmente ulteriore crisi nel settore delle radio, soprattutto private, ma il progresso tecnologico con le sue nuove modalità di fruizione non si può certo arrestare.

Youtube è pronto alla musica in streaming, e il servizio dovrebbe entrare in funzione entro la fine dell’estate con un’unica difficoltà: mentre il lancio del servizio streaming ‘premium’ vede già firmati gli accordi per le licenze con le principali etichette che rappresentano il 95% dell’industria musicale, diverse etichette indipendenti si sono rifiutate di firmare i nuovi accordi.
Risultato (se le cose non cambieranno): YouTube dovrà bloccare i relativi video privi di licenza per assicurare che tutti i contenuti siano in regola con le rispettive regole commerciali di distribuzione.

Il problema non è da poco – ad esempio un’artista come Adele (nella foto) verrebbe “oscurata” – ed alcune etichette indipendenti starebbero già organizzando, negli Usa e in Europa, un ricorso alle autorità su un possibile abuso di posizione dominante di Google.

Paolo Pradolin

[18/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.