6.1 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Vittorio Sgarbi: la Biennale di Milano farà concorrenza a quella di Venezia

HomeArte e CulturaVittorio Sgarbi: la Biennale di Milano farà concorrenza a quella di Venezia
la notizia dopo la pubblicità

'Capra... capra...', Vittorio Sgarbi denunciato per aver offeso le capre

Ultima serata per la Biennale di Milano, che chiuderà domani la sua cinque giorni al Brera Site di via Erbe 2.

Per l’occasione era presente alla mostra – organizzata dal manager Salvo Nugnes, che ha esposto le opere di oltre cento artisti nazionali e internazionali – Vittorio Sgarbi: “È probabile e auspicabile – ha detto – che la Biennale di Milano arrivi ad essere concorrente a quella di Venezia”.

“È più democratica di quella di Venezia: rispecchia – ha proseguito – gli artisti nella loro necessità di esprimersi, mentre alla Biennale di Venezia gli artisti sono scelti su capriccio del curatore, che in base a una sua personale verifica ha stabilito che gli artisti che ha scelto sono i migliori”.

Una selezione – secondo Sgarbi – che non dà un’effettiva rappresentazione degli artisti italiani: “se i numeri di quelli scelti sono alti allora potrebbe essere rappresentativa dello stato dell’arte, altrimenti è chiaro che è solo arbitrio”, ha sottolineato facendo riferimento al fatto che al “Padiglione Italia della Biennale di Venezia il nostro Paese sia stato rappresentato da 3 artisti. Un’idiozia, un evento che è una falsa provocazione aristocratica e selettiva, costata ben 13 milioni di euro allo Stato”.

E invita a una sorta di “boicottaggio”: “Gli artisti italiani dovrebbero mostrare un’azione molto forte e dire che la Biennale dove si sentono rappresentati è quella di Milano”.

Sgarbi, che dopo la visita ha detto di aver apprezzato in particolare cinque degli artisti esposti, ha poi definito lo stato dell’arte contemporanea “inquietante” perché ha una produzione ormai incontrollabile, per cui gli artisti faticano ad emergere sul mercato.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...