Virus cinese: 361 morti ad oggi (per Sars furono 349). Esperto Usa: sarà pandemia

ultimo aggiornamento: 03/02/2020 ore 06:38

494

virus cinese morti oggi usa pandemia 200203

Nuovo virus cinese “coronavirus”: la sensazione positiva derivata dal fatto che la propagazione dei contagi pareva rallentasse, è già terminata.

I nuovi dati arrivati alle tre di questa notte (lunedì) confermano 361 morti in Cina legati al nuovo coronavirus di Wuhan.

Il dato è stato annunciato dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc). I morti ora superano i decessi causati dalla Sindrome respiratoria acuta grave (Sars) che nel 2002-03 furono 349, secondo i numeri ufficiali dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Allo stato, i contagi totali del coronavirus sono 17.205, più del triplo dei 5.327 della Sars.

Altri due casi sospetti di coronavirus, intanto, sono stati confermati a New York.

Si tratta di due persone sui 60 anni i cui nomi non sono stati diffusi.

Uno dei due è ricoverato al Flushing Hospital Medical Center e un altro nel Queens.

In totale sono tre i casi sospetti di coronavirus nella città.

“Il coronavirus sembra sempre più una pandemia”. “E’ molto, molto trasmissibile, e quasi certamente sarà una pandemia” afferma Anthony Fauci, il direttore dell’istituto americano per le allergie e le malattie infettive.

Gli scienziati, riporta il New York Times, non sanno ancora quanto letale sia il coronavirus che si sta diffondendo più come un’influenza che come le ‘cugine’ Sars o Mers.

Ed è proprio la sua rapida diffusione a preoccupare. Secondo alcuni modelli il numero reale di casi è di 100.000 o più.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here