5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Vicenza, alle elementari lezioni sui transgender ed è subito polemica

HomeNotizie VenetoVicenza, alle elementari lezioni sui transgender ed è subito polemica
la notizia dopo la pubblicità

bambini scuola elementare venezia

Dopo le fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne del Comune di Venezia, a fare scalpore ora è una scuola elementare di Arzignano (Vi), dove ai bambini è stata fatta una lezione, interamente dedicata alle differenze e alla sessualità, in particolare al cambio di sesso dei transgender.

I bambini di due classi quinte, hanno raccontato ai genitori di cosa avevano parlato a scuola quella mattina (un ciclo di quattro lezioni da un’ora e mezza ciascuna) e mamme e papà sono rimasti stupiti, ma non piacevolmente.

Le lezioni sono finanziate dal Comune e l’Assessore all’Istruzione, Beatrice Marchezzolo, ha dichiarato: ‘’In parte o totalmente. Le chiedono gli stessi genitori. Ci dispiace molto per la vicenda. Andremo a fondo, bisogna appurare. I corsi di educazione all’affettività sono tenuti da anni presso tutti gli istituti scolastici di Arzignano e preventivamente concordati tra insegnanti, esperti, genitori e dirigenti scolastici’’.

Qualche papà ha invece affermato: ‘’Per un bambino di quell’età non lo ritengo propriamente educativo, e comunque non capisco cosa interessi. Trovo doveroso che la scuola parli di affettività e sessualità, ma con bimbi di quinta elementare ci vuole molto tatto’’.

Ad unirsi ai genitori, anche il partito di estrema destra, Forza Nuova, che ha dichiarato solidarietà a mamme e papà. ‘’Combatteremo il buonismo di insegnanti politicizzati che vorrebbero far passare per anormale la coppia formata da marito e moglie, magari arrivando a sostituire gli stessi con i termini “genitore 1” e “genitore 2’’, ha dichiarato Daniele Beschin, coordinatore di Vicenza.

Redazione

[08/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...