Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
17.1C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeAeroporto Marco Polo di TesseraMulte e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all’aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono solo quelle del mese di dicembre.
L’attività della Polizia di Frontiera di Venezia per l’anno appena trascorso, non può che tenere conto che il 2020 è stato un anno che rimarrà indelebile nella memoria collettiva per l’exploit improvviso dell’emergenza epidemiologica SARS-COVID19 che ha stravolto repentinamente tutti i contesti socio-economici mondiali.
Il trasporto aereo, è stato e continua ad essere uno dei settori più colpiti dalla pandemia, avendo subito un progressivo e considerevole taglio di voli con i diversi lockdown che hanno interessato la quasi totalità degli Stati Nazionali limitando, e in alcuni casi vietando, gli spostamenti di passeggeri.
Nello specifico, l’Aeroporto Marco Polo di Venezia ha registrato un calo del 75% dei

passeggeri rispetto all’anno precedente provocando (di riflesso) una flessione dell’attività istituzionale della Polizia di Frontiera Aerea per cui il calo del numero di arresti e respingimenti – in termini proporzionali rispetto all’anno 2019 – ha determinato una variazione negativa di circa il 60%.
Nonostante questa flessione, l’attività della Polizia di Frontiera ha continuato ad essere costante, contribuendo a sovrintendere anche al rispetto delle limitazioni e obblighi derivanti dai D.P.C.M. e ordinanze dei Ministri della Salute e dei Trasporti.
Da marzo 2020 sono stati svolti controlli e verifiche degli spostamenti internazionali e non, in aderenza alla normativa emergenziale anti Covid19, sono state ritirate nel solo mese di dicembre 10060 autocertificazioni le cui verifiche hanno determinato denunce penali e

sanzioni amministrative specifiche nei confronti dei trasgressori delle norme in materia.
Di pari passo si è continuato a contrastare regolarmente i reati tipici di frode documentale, furto nonché a dare esecuzione a diversi ordini di carcerazione emessi dall’Autorità Giudiziaria.
L’anno 2020 si è concluso inoltre con l’implementazione di servizi di vigilanza in coincidenza dell’arrivo presso lo scalo aereo delle dosi del Vaccino anti Covid-19 in distribuzione presso gli ospedali del circondario.
Anche nel versante portuale, si è registrato un calo considerevole di passeggeri, infatti la pandemia ha portato ad azzerare quasi completamente il trasporto crocieristico (-99,7%), mantenendo invariato il traffico commerciale.
L’attività della Polizia di Frontiera Marittima, nell’ambito dell’emergenza epidemiologica COVID 19, è stata svolta con modus operandi analogo a quello aereoportuale, ossia controllando e verificando gli spostamenti dei passeggeri in sbarco e imbarco e contrastando il fenomeno dell’immigrazione illegale.
Si è inoltre dato esecuzione a provvedimenti e ordini di carcerazione pendenti in capo a

soggetti rintracciati sempre in tale ambito.
Da tale attività tendente a garantire il regolare svolgimento del traffico aereo e marittimo, nonché la sicurezza e la salute dei viaggiatori, nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020, sono scaturiti i seguenti risultati:
35 persone arrestate;
116 persone denunciate in stato di libertà;
224 stranieri respinti alla frontiera;
46 documenti contraffatti sottoposti a sequestro;
56 Sanzioni per violazioni amministrative;
16 stranieri irregolari riammessi in territorio estero;
726.306 persone identificate sulla linea confinaria.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.