COMMENTA QUESTO FATTO
 

Il Venezia non riesce nell’impresa di sconfiggere il primo in classifica, l’Empoli, che d’altronde, se primo è qualche motivo ci sarà.
L’Empoli oggi pomeriggio ha infatti battuto al Castellani il Venezia per 3-2.

Empoli – Venezia è stata una gara dai due volti, con il primo tempo di marca solo toscana, mentre nella ripresa si è svegliata la squadra di Inzaghi, che ha messo paura alla capolista rimontando due volte.

L’Empoli è alla 16/a vittoria, con 65 gol segnati. Un carrarmato che non si ferma, imbattuto da quando il tecnico massese guida di questo gruppo.

La partita per i toscani è iniziata subito bene, al 3′, con una conclusione dai trenta metri di Luperto, difensore centrale, un sinistro imprendibile che si è infilato all’incrocio.

Un vantaggio incredibile e impetuoso che gli azzurri hanno saputo mantenere fino al 45′.

Il Venezia, però, si ritrova nel secondo tempo. Subito dopo la pausa, ecco infatti l’1-1: Falzerano scambia con Geijo e si ritrova davanti alla porta, bravissimo a scavare col sinistro e infilare Gabriel.

L’Empoli a questo punto riparte con i soliti Zajc, Donnarumma e Krunic e al 15′ è ancora in vantaggio con uno splendido assist di Bennacer per Rodriguez che non fallisce. Ma ancora una volta i nostri oggi in trasferta non demordono e al 21′ si va sul 2-2: su angolo, Litteri a due passi dalla porta tocca quel tanto che basta per battere Gabriel.

L’Empoli, come dicevamo, non si trova primo in classifica per nulla, ed ecco che trova ancora la
forza di riportarsi in vantaggio e vincere: Donnarumma segna il suo 17/o gol: sulla trequarti recupera palla, si ritrova in area davanti ad Audero e lo supera con un destro sotto la traversa.

(foto veneziafcclub)

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here