Sciopero Actv oggi mercoledì 18 gennaio, agitazione di 24 ore, anche se...

Una turista americana di 18 anni, per sfuggire ai controlli dei biglietti in un vaporetto a Venezia, non ha esitato a gettarsi nelle acque del Canal Grande. Ripescata, è stata sanzionata dalla polizia locale per oltre 500 euro.

Il Nucleo di Pronto impiego Navigazione della Polizia Locale ha sanzionato lunedì pomeriggio, verso le 17.45, una turista statunitense di 18 anni, L.M.C., nata nello Stato del Wyoming, che si è tuffata da un vaporetto in navigazione lungo il Canal Grande per eludere i controlli dei controlli Actv che in quel momento si trovavano a bordo del mezzo di trasporto pubblico.

Agli agenti, prontamente intervenuti all’altezza dell’imbarcadero Sant’Angelo, ha dichiarato di non essere a conoscenza di non potersi gettare in acqua.

La turista, ai sensi dell’articolo 23 del Regolamento di Polizia urbana, è stata di conseguenza contravvenzionata e ha subito pagato una sanzione di 450 euro con la sua carta di credito.

La pattuglia l’ha accompagnata nella sede della sezione di San Marco dove ha saldato la somma dovuta, cui si aggiungono anche i 77,5 euro della sanzione contestata da Actv per il mancato possesso di regolare titolo di viaggio.

“Manteniamo alta l’attenzione, per garantire la sicurezza di tutti, per questo motivo abbiamo predisposto una presenza costante delle imbarcazioni della Polizia Locale lungo il Canal Grande e nei principali canali interni – commenta il Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro – Abbiamo chiesto più poteri per gestire una città come Venezia: quella turista non andava solo multata, ma dovremmo avere la possibilità di metterla in cella di sicurezza e allontanarla dalla città. Venezia va rispettata dai suoi visitatori”.


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here