Venezia, 38enne sviene vicino alla stazione dopo aver bevuto e fumato marijuana

ultimo aggiornamento: 23/01/2020 ore 04:48

3722

Rialto: residenti esasperati dalla Movida scrivono al Prefetto Cuttaia
Perde i sensi per strada dopo aver fumato marijuana e aver bevuto qualche bicchiere, forse di troppo.

Una serata che doveva essere di svago e allegria, in laguna, che però termina nel peggiore dei modi.

E’ successo verso mezzanotte di qualche giorno fa, nella zona della stazione di Santa Lucia.

Un uomo italiano di 38 anni che vive in Inghilterra ha trascorso la serata in giro con amici a Venezia, finché non è svenuto per strada, senza più dare segni di ripresa.

Sono stati attimi di tensione, a quell’ora Venezia è solitamente tranquilla, ma l’episodio ha rotto il silenzio notturno costringendo l’allegra compagnia a chiamare i soccorsi.

Il 38enne che fino a pochi momenti prima sembrava stare bene, ad un certo punto ha perso i sensi e non ha dato più segno di svegliarsi.

Dopo alcuni inutili tentativi di far rinvenire il giovane, gli amici preoccupati hanno chiesto aiuto attorno alla zona della stazione e hanno chiamato i soccorsi, temendo che oltre alla perdita di coscienza l’amico respirasse a fatica.

Giunti sul posto, gli operatori sanitari hanno appreso dagli amici che il 38enne aveva bevuto dell’alcol e fumato della cannabis durante la serata. Probabile quindi che il mancamento fosse dovuto allo stato di alterazione, all’aver esagerato con gli eccessi, alla combinazione di questi due elementi.

Il 38enne, dopo aver ripreso conoscenza, è stato portato all’ospedale per alcuni controlli di rito.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here