Unesco fa appello ai futuri amministratori della Regione

ultimo aggiornamento: 29/05/2015 ore 17:22

100

unesco appello siti veneto

Un appello firmato dai soggetti referenti dei siti Unesco del Veneto, tra cui “Venezia e la sua Laguna”, e sottoscritto anche dal presidente dell’associazione “Beni italiani patrimonio mondiale Unesco”, per ottenere risorse per la tutela e lo sviluppo sostenibile dei siti del Patrimonio mondiale Unesco del Veneto.
L’appello è stato rivolto ai sei candidati alla presidenza della Regione Veneto e nasce come iniziativa dell’associazione “Città e Siti italiani patrimonio mondiale Unesco” rivolta a tutte le Regioni impegnate nelle elezioni politiche del 31 maggio 2015. E’ necessario che la Regione Veneto diventi un esempio per le altre regioni italiane, per la nazione intera, e per gli organismi internazionali, per coerenza e capacità di cogliere le opportunità di tale prestigioso riconoscimento, di assumersi la responsabilità di intervenire in contesti territoriali unici al mondo, talmente unici da rappresentare un patrimonio condiviso da tutta l’umanità.

I siti Unesco “Venezia e la sua Laguna”, “Città di Verona” e “Vicenza e le Ville del Palladio nel Veneto”, si sono quindi uniti nel chiedere ai futuri amministratori regionali un apposito programma di sostegno a tutti i siti Unesco del Veneto per cogliere a pieno le potenzialità legate al riconoscimento Unesco e metterne in rete le esperienze di tutela e valorizzazione: sviluppo di politiche condivise ed efficaci nel campo della tutela e valorizzazione del patrimonio e del turismo sostenibile; fondi adeguati per le azioni di tutela e sviluppo sostenibile; consolidamento della struttura regionale di coordinamento dei siti Unesco del Veneto; sostegno e rafforzamento delle strutture interne alle amministrazioni che gestiscono i siti Unesco in qualità di soggetti referenti; definizione di linee di allocazione di risorse europee per la tutela, valorizzazione e lo sviluppo sostenibile dei beni ubicati all’interno del territorio Veneto.
In particolare, per quanto riguarda il sito Unesco “Venezia e la sua Laguna”, l’appello è stato firmato dal commissario straordinario, Vittorio Zappalorto, per il Comune di Venezia, soggetto referente del sito Unesco e con il consenso delle Province di Venezia e Padova e di tutti i sindaci dei Comuni compresi nell’ambito del Sito: Campagna Lupia, Cavallino Treporti, Chioggia, Codevigo, Jesolo, Mira, Musile di Piave, Quarto d’Altino.
“Il tema delle adeguate risorse finanziarie – ha affermato il commissario Zappalorto – è fondamentale per garantire la salvaguardia dei beni storico-artistici, architettonici ed ambientali del sito Unesco ‘Venezia e la sua Laguna’, uno dei più complessi e delicati al mondo. Estendo quindi l’appello anche al futuro sindaco della Città Metropolitana di Venezia”.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here