Trovato il corpo di Alex Gerolin, era nelle acque di Caorle. Il cane aveva fiutato la traccia sul ponte del Cavanella

Ripescato il corpo di Alex Gerolin, il 22enne di Portogruaro scomparso giovedì scorso mentre stava andando al lavoro.

Questa mattina l’annuncio dei Vigili del Fuoco: “Alle 12.45, i vigili del fuoco hanno recuperato nella laguna di Caorle nelle vicinanze del ponte di via Brussa il corpo senza vita di uomo. Il corpo è stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Firenze, che hanno operato con un scanner sonar Didson. Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori di Vicenza e messo disposizione dell’autorità giudiziaria per l’identificazione.

Il corpo di Alex Gerolin è stato rinvenuto nella laguna di Caorle nelle vicinanze del ponte di via Brussa con l’ausilio del sonar, nelle acque limacciose del canale Cavanella, al di sotto del ponte che attraversa il citato corso d’acqua, in località Brussa del Comune di Caorle.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

A far concentrare gli sforzi dei soccorritori in quel tratto di canale, già più volte ispezionato senza esiti nei giorni scorsi, il cane dell’Arma a cui è stato fatto annusare un indumento del giovane.

L’animale ha percorso senza indugio diverse centinaia di metri, conducendo i suoi addestratori proprio sul ponte che attraversa il canale Cavanella. Lì giunto, si è fermato sul margine sinistro, ed ha sporto il muso verso il sottostante specchio d’acqua ‘indicando’ il punto dove è stato poi ritrovato il cadavere di Gerolin.

Il corpo è stato individuato intorno alle 12.45 dai sommozzatori di Firenze, che hanno operato con un scanner sonar Didson. Il corpo è stato recuperato dai sommozzatori di Vicenza e messo disposizione dell’autorità giudiziaria per l’identificazione.

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here