martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

TERREMOTO AQUILA | Condannata commissione che negò pericolo

HomeUncategorizedTERREMOTO AQUILA | Condannata commissione che negò pericolo

AQUILA | La vicenda, dolorosissima, ci riporta al 2009. Era aprile, improvvisamente tale Giampiero Giuliani cercò di avvisare il mondo che, secondo i suoi studi, era in arrivo un grande terremoto, diceva che la gente andava avvisata e che bisognava studiare provvedimenti. Non venne creduto, anzi fu abbastanza deriso dalla comunità  scientifica e si beccò una denuncia per procurato allarme. Per calmare la gente, che nel frattempo stava subendo l'impatto di piccole scosse di terremoto premonitrici, fu messa in piedi una commissione tecnico-scientifica che alla fine disse: 'Non c'è nessun pericolo'. Poi la scossa del 6 aprile, quella che distrusse l' Aquila con oltre 300 morti. Ora quella commissione è stata condannata.Condannata «A sei anni di reclusione», «più l'interdizione immediata dai pubblici uffici» come ha lettto in aula il giudice Marco Billi. Tanti piangono alla sentenza, è il riconoscimento ai caduti del terremoto da parte dei parenti delle vittime.

Scienziati ed esperti 5 giorni prima del terremoto si riunirono all'Aquila per valutare quelle scosse sempre più frequenti su richiesta dell'allora capo della Protezione civile Guido Bertolaso, però sminuirono il pericolo. Ci sarebbe una telefonata di Bertolaso in cui l'ex capo della Protezione Civile dice all'assessore alla protezione civile Daniela Stati in una telefonata intercettata: «li faccio venire all'Aquila da te (gli esperti, ndr) in modo che è più un'operazione mediatica, in modo da zittire qualsiasi imbecille», gli imbecilli sarebbero stati quelli che avevano paura che invocavano chiarezza?
Fu detto alla popolazione che si poteva stare tranquilli: il vice di Bertolaso Bernardo De Bernardinis, il direttore dell'ufficio rischio sismico Mauro Dolce, il presidente vicario della commissione Grandi rischi Franco Barberi, l'ex presidente dell'Ingv (Istituto nazionale di geologia e vulcanologia) Enzo Boschi; il direttore del centro terremoti Ingv Giulio Selvaggi, Claudio Eva, ordinario di fisica a Genova e il direttore di Eucentre Gian Michele Calvi, sono stati condannati a sei anni, con un maxirisarcimento alle vittime da quasi otto milioni di euro che secondo le difese pagherà  Palazzo Chigi, essendo stati condannati in quanto componenti di commissione pubblica riferibile allo Stato.

p.pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[23/10/2012]


titolo: TERREMOTO AQUILA | Condannata commissione che negò pericolo
foto: TERREMOTO, IMMAGINE DI REPERTORIO (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...