Teatro Toniolo di Mestre, presentata stagione prosa e danza

134

Teatro Toniolo di Mestre, presentata stagione prosa e danza

La cultura deve essere vicina alla gente e gli spettacoli del Teatro Toniolo dovranno essere portati anche nelle “varie città di Venezia”.
E’ questa prossimità ai cittadini tutti il fil rouge che guida la politica culturale dell’amministrazione comunale, ribadita questa mattina dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, durante la presentazione al pubblico e alla stampa della stagione 2015-2016 di prosa e di danza del teatro mestrino.
Con il primo cittadino, il direttore delle Attività culturali e Turismo del Comune di Venezia, Roberto Ellero; la dirigente del Settore produzioni culturali e spettacolo, Angela Fiorella e il direttore del Circuito Teatrale regionale Arteven, Pierluca Donadin.

Un calendario importante, con sedici spettacoli in cartellone, da novembre 2015 ad aprile 2016, in un mix di classico e contemporaneo che offre spazio sia a nuove produzioni che a titoli già collaudati e fortemente apprezzati a livello nazionale; nomi di attori molto amati dal pubblico si succederanno, infatti, sulla ribalta del teatro mestrino che, nelle scorse stagioni ha ottenuto grande consenso di spettatori e il tutto esaurito.

“Anche in una situazione particolare come questa, dove la nuova Amministrazione governa da poco tempo e dove i problemi di bilancio sono davvero molti ed importanti – ha sottolineato il sindaco – abbiamo voluto dare alla città un segnale chiaro rispetto alla programmazione del Toniolo, confermando tutto ma anche chiedendo che vi sia, per quanto possibile già in questa stagione ma soprattutto in quelle a venire, una presenza diffusa del teatro, non solo dentro alla sua prestigiosa sede, ma anche nel territorio. Questa è una delle nostre sfide, per far sentire la città più unita, magari anche attraverso piccole cose che però sono segnali importanti di inversione e di cambiamento”.

Il primo cittadino ha poi ricordato come da sempre il Teatro Toniolo rappresenti un’eccellenza per Mestre, con ottimi spettacoli e buon ritorno di pubblico “E’ una bella struttura, che va bene – ha concluso Brugnaro – e che dovrà essere sempre più vicina alla gente”.

Ad Angela Fiorella e Pierluca Donadin il compito di illustrare la composita stagione: il sipario si alza con Alessandro Preziosi per la prima volta nei panni di “Don Giovanni.” Sarà quindi la volta di Alessandro Haber e Alessio Boni ne “Il visitatore” di Éric-Emmanuel Schmitt; quindi Giancarlo Marinelli che firma la regia del classico “Arsenico e vecchi merletti”. Grande ritorno dei Momix, in uno spettacolo che promette eccezionali coreografie per poi passare al Teatro delle Albe che racconterà la “Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi”. Spazio anche al popolarissimo Luca Zingaretti, quindi, con “The Pride” di Alexi Kaye Campbell e ad Angela Finocchiaro, che capitanerà la squadra di “Calendars Girls”. Si passerà poi a Vittoria Puccini, con l’opera “La gatta sul tetto che scotta” di Tennessee Williams, per passare a Giuseppe Fiorello che racconta la vita di Modugno con il suo “Penso che un sogno…”. Un quartetto d’eccezione, Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone e Isabella Ragonese, per “Provando…dobbiamo parlare”; e poi un capolavoro della letteratura catalana “I giocatori” di Pau Mirò. Quindi, per la regia di Alessandro Gassman, “7 minuti”, spettacolo che parla di lavoro, donne e diritti. Non poteva mancare Goldoni, con “I rusteghi”, per la regia di Giuseppe Emiliani. Tra gli ospiti internazionali in cartellone i “Familie Floz” con un noir dal titolo “Hotel Paradiso” e, come gran finale, Marco Paolini e Gabriele Vacis con “Amleto a Gerusalemme”.

Tra le novità di questa stagione, l’inizio anticipato dello spettacolo del sabato sera che, come al mercoledì, comincerà alle ore 19.30. Tutte le informazioni sugli spettacoli, sulla vendita degli abbonamenti e dei biglietti possono essere reperite sul sito del teatro.

10/09/2015

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here