7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Suicidio a Salzano, 53enne si impicca in bagno

HomeMestre e terrafermaSuicidio a Salzano, 53enne si impicca in bagno
la notizia dopo la pubblicità

chiesa spinea santa bertilla

Il Veneto ha registrato un’altra vittima della crisi economica, la prima in provincia di Venezia. Il suicidio questa volta è avvenuto a Salzano e la vittima è una donna di 53 anni, titolare di un’agenzia di pratiche a Spinea.
Il motivo scatenante del gesto sembrano proprio essere i debiti, contratti da qualche anno con l’acquisizione del negozio.

A dare l’allarme una vicina di casa. Nei giorni scorsi infatti, era stata proprio la donna a chiedere all’amica di chiamarla se non l’avesse vista andare a lavoro, ieri mattina però, non ha risposto nessuno alla cornetta. Preoccupata, la vicina ha allora deciso di contattare la sorella della vittima ed avendo uno strano presentimento, quest’ultima ha chiamato i Carabinieri di Noale.

I militari arrivati sul posto hanno trovato la donna impiccata nel bagno di casa. A nulla sono serviti i tentativi dei sanitari del Suem di rianimarla, la donna era già morta da alcune ore.

Prima di andarsene, la donna, separata, ha voluto scrivere alcune lettere, una alla figlia, all’estero per lavoro, una ad un amico, una alla sorella e l’ultima ad un sacerdote, chiedendogli di leggerla al suo funerale.

Le missive sono state poste sotto sequestro e prima di essere consegnate ai destinatari, verranno analizzate dal pm Angela Masiello.

«Abbiamo fatto due battute, ci siamo salutate. E’ incredibile, non riusciamo ancora a renderci conto di cosa sia successo», afferma allibita un’amica, con cui aveva conversato lunedì sera.

La vittima aveva acquisito la proprietà del negozio solamente qualche anno fa e, al mutuo della casa, si erano aggiunti quello per l’auto e l’agenzia. Gli inquirenti pensano che, oltre ai debiti, vi fossero anche problemi familiari, magari taciuti, che possano aver influito scatenando in lei una crisi depressiva che l’ha portata a compiere il tragico gesto.
La sorella sembra invece sostenere che alla base del suicidio non vi siano dei problemi economici.

I funerali si terrannio nella chiesa di S.Bertilla, a Spinea.

Alice Bianco

[16/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.
spot

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...
Advertisements

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...