Sindaci veneti si rivolgono a Renzi: ‘’La bolletta dell’acqua: basta tariffe decise a Roma’’

ultimo aggiornamento: 19/10/2014 ore 19:28

94

acqua-rubinetto

Tutti schierati e in coro unanime, per dire no allo strapotere di Roma e sì al federalismo. I sindaci di 92 comuni veneti, di destra e sinistra, hanno infatti dichiarato una mozione federalista, affinché le tasse, in particolare quella dell’acqua, rimangano sul territorio regionale.

‘’I cittadini pagano tariffe per l’acqua che potrebbero essere inferiori, e comunque non adeguate ai livelli di investimento che poi noi possiamo programmare sul territorio. Il danno e la beffa, come già in altri contesti. Bisogna cambiare: le tariffe devono essere di competenza dei sindaci, commisurate alle istanze del territorio’’ questo quanto affermano i primi cittadini, con portavoce Roberto Bet, sindaco di Codognè (Tv), esponente della Lega Nord.

D’accordo con lui anche il sindaco di Marcon (Ve), Andrea Follini (Psi), il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo (Pd), altri sindaci di paesi della marca trevigiana e di altre zone del Veneto centrale, in totale 92 comuni.

Le tariffe dell’acqua e della fognatura, attualmente, sono infatti stabilite dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, come ha stabilito nel 2011 il governo Monti. I sindaci contestano questa norma e stanno preparando una mozione, che una volta approvata da tutti consigli comunali, verrà inviata al premier Renzi, contestualmente a una proposta di legge, che verrà girata a tutti i parlamentari del territorio.

Bet sostiene che: ‘’l’agenzia nazionale fissa parametri e meccanismi tali che ci vincolano negli investimenti, questo comporta che con quello che si paga, in un altro regime normativo, diciamo federalista, ci sarebbe la possibilità di investire molto di più’’.

Alice Bianco

[16/04/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here