Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.1C
Venezia
domenica 07 Marzo 2021
HomeLibri, recensioni e nuove usciteSete di Jo Nesbø e il ritorno di Harry Hole

Sete di Jo Nesbø e il ritorno di Harry Hole

Amare Jo Nesbø non è difficile. Con la sua scrittura attenta, coinvolgente, minuziosa e a volte feroce nel descriverci i dettagli più sanguinolenti, l’autore norvegese entra nel cuore degli amanti del genere thriller dopo poche pagine e ci tiene incollati alle sue storie sempre sorprendenti.

Accade così che anche con il ritorno di Harry Hole (che avete visto recentemente interpretato al cinema da Micheal Fassbender nella trasposizione de “L’uomo di Neve) in Sete, edito da Einaudi in cui a tre anni dalle nozze con Rakel, Harry, ormai vicino alla cinquantina, sembra aver trovato un suo equilibrio e la forza per tenersi alla larga dai guai. Da tempo ha chiuso con l’alcol e per lui non ci sono piú casi e indagini sul campo, solo un tranquillo incarico come docente alla scuola di polizia di Olso. Ma in città due donne vengono uccise nella propria abitazione a distanza di pochissimi giorni, e una terza viene ritrovata ferita sulle scale di casa. A collegare le vittime, il fatto che tutte e tre fossero iscritte a Tinder. E un segno inconfondibile, quasi una firma raccapricciante, lasciata sui loro corpi.

Dunque siamo davanti all’11esimo capitolo dedicato a questo personaggio e a tutta la serie di comprimari che gli stanno attorno, ma l’ispirazione di Nesbø non sembra essersi esaurita, regalandoci qui nuove sfumature che hanno come punto focale la sete. Una seta metaforica e reale, un bisogno di alcol da una parte e di sangue dall’altra. Sete di calarsi di nuovo nei panni dello “sbirro”, di fare giustizia e aver la possibilità di scegliere tra la vita e la morte di chi ci sta davanti, sia essa una vittima o l’antagonista vero e proprio. Una sete che scava solchi come una goccia nel deserto in un Harry ormai nascosto dietro ad una cattedra e in una baita tra i boschi.
Sete di indizi per il lettore che seppure in qualche modo conosce già il “vampiro”, non riesce a comprendere fino in fondo chi sia, conducendoci, pagina dopo pagina, in una serie di stupefacenti colpi di scena.

Il libro, complesso ed intrigante, si pone inoltre come un raccordo tra l’opera procedente, Polizia, e quella futura, che si spera possa raggiungere i nostri scaffali presto. Questo però non toglie che Sete sia un’opera a se stante godibilissima, alla quale bisogna prestare un’ attenzione particolare. Sì perché quando siamo convinti che Nesbø ci abbia trascinati per molte pagine verso il finale più scontato, ecco che l’autore sferra un colpo di coda incredibile, rimescolando completamente le carte in tavola ed aprendo le porte ad un futuro pieno di domande e possibilità.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
spot

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Normative anti Covid ignorate: due negozi chiusi a Mestre

Le normative anti Covid in qualche occasione paiono diventate obsolete, invece continuano i controlli anche della Polizia locale di Venezia. Controlli nei quali sono incappati...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Covid Venezia e provincia, numeri fluttuanti

Covid Venezia: numeri fluttuanti che per diventare significativi devono essere agganciati a quelli degli ultimi giorni per raffronto. Nell'ultimo bollettino si dichiarano 132 nuovi casi...

Moderna ha vaccino contro varianti: si apre nuova speranza

Vaccini, Moderna sarebbe in dirittura d'arrivo con il vaccino contro variante sudafricana. Moderna ha consegnato delle dosi del suo candidato vaccino, mRNA-1273.351, specifico contro...
spot

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Mose, Spitz: su quota sollevamento decide Venezia. Presto la manutenzione provvisoria

Mose, Spitz: su quota sollevamento decide Venezia. Sull'opera che difende Venezia dall'acqua alta "il tema del futuro è lavorare a un progetto di gestione che...