Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
13.1C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeNotizie di aperturaSeparazione Venezia Mestre provoca crisi nella maggioranza di Brugnaro

Separazione Venezia Mestre provoca crisi nella maggioranza di Brugnaro

Separazione Venezia Mestre provoca crisi nella maggioranza di Brugnaro

Sullo sfondo, ma ben chiaro nel contraddittorio politico, emerge la questione referendum sulla separazione tra Venezia e Mestre ambita dalla Regione Veneto e respinta dal Sindaco Luigi Brugnaro.

Si sa, il Sindaco è contrario alla separazione e del resto in questo senso si sono già espressi, in più tempi, i veneziani. La Lega si sente con il cerino in mano, e nell’ombra, non sa bene dove andare.
L’incontro istituzionale a Ca’ Loredan di ieri, pur privo della presenza del Sindaco, ha messo in luce la difficoltà dei rapporti in Consiglio comunale e la crisi che negli ultimi tempi sembra investire i rappresentanti della Giunta.

Come dire che la luna di miele delle intese sembra offuscata e che le dimissioni dell’Assessora leghista al Commercio Francesca Guzzon hanno aperto con un punto interrogativo sui rapporti che intercorrono fra i fucsia e la Lega (anche se Maurizio Crovato, capogruppo della Lista del Sindaco, ha attribuito le dimissioni a motivi di carattere personale), in virtù delle spinte della Regione che sembra risoluta nel pretendere il referendum separatista.

Poche le spiegazioni da parte dei consiglieri leghisti , che escludono spaccature interne , ma le opposizioni premono, vogliono comprendere quali siano gli indirizzi politici della Giunta, i patti rispettati o violati, gli accordi e le prospettive. Una fila di domande rimaste per lo più prive di risposta, rivolte dai rappresentanti del Pd, della lista Casson, e del Movimento 5 Stelle.

Per Giovanni Giusto, delegato del Sindaco alla Voga e Tradizioni, non esistono problemi politici con il Sindaco, ma altre voci e rappresentanze regionali chiedono incontri urgenti con la Giunta comunale per chiarimenti necessari e non più rinviabili. Ancora il referendum alle porte, fra approvazione e ricorsi di illegittimità, la città metropolitana, la vecchia ruggine di Chioggia (Brugnaro non aveva appoggiato il candidato della Lega), patti non rispettati e altre questioni ancora.

Una tenuta sulle sabbie mobili delle partite e contropartite, sembra orientare le ragioni dei futuri legami fra Sindaco e Lega, che richiamano il programma stesso della Giunta dopo l’elezione di Luigi Brugnaro, alla luce della sua attuazione o delle sue mutazioni. L’ago della bilancia sembra essere in assoluto il referendum separatista e le sue implicite connessioni con il destino di Venezia e della sua terraferma.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.