Scuole sporche, 10 e 15 febbraio mobilitazione dei genitori

ultimo aggiornamento: 04/02/2014 ore 13:48

130

scuole sporche venezia bidelli addetti pulizie

Il 10 febbraio prossimo vi sarà un’assemblea dei genitori, mentre sabato 15 mamme, papà e figli si ritroveranno davanti alla stazione Santa Lucia di Venezia per un corteo di protesta contro le scuole sporche. Così è stato deciso ieri sera, durante la riunione dei rappresentanti dei genitori in municipio a Marghera.

L’assemblea di lunedì, spiega Roberto Longo, uno dei rappresentanti ‘’darà l’opportunità di avvicinare e parlare con quei genitori che credono, con gli interventi di pulizia degli ultimi giorni, che la questione si sia sistemata.’’


La situazione “pulizia nelle aule” è infatti, tutt’altro che risolta. Finiti i finanziamenti previsti fino alla fine del mese di febbraio, cosa succederà? I genitori hanno quindi deciso di affidarsi alle vie legali, dando l’incarico ad un avvocato di agire per la tutela della diritto d’istruzione in ambienti scolastici sani.

Domenico Martino, responsabile dell’Ufficio scolastico provinciale, è comunque convinto che il problema possa definitivamente concludersi se si integreranno al lavoro delle addette Manutencoop, anche quello delle bidelle delle singole scuole.

Nel frattempo, è stato trovato ieri un punto d’accordo nell’assemblea tra lavoratrici dell’azienda di pulizie e i parlamentari veneti, svoltasi al centro Kolbe di Mestre: per ora sembrano tutti concordi nello stipulare contratti al 90% delle ore garantite fino allo scorso 31 dicembre.


Questo quanto previsto per il mese di febbraio e che permetterà alle addette alle pulizie di avere un contratto decente. Da marzo invece, non si ancora cosa potrà accadere.

Alice Bianco
[04/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here