21.5 C
Venezia
giovedì 05 Agosto 2021

Scempio al cimitero di Padova la notte di venerdì Santo: è stato un gruppo di minorenni

Homeminori violentiScempio al cimitero di Padova la notte di venerdì Santo: è stato un gruppo di minorenni

Un’altra “impresa” da parte di giovanissimi che fa pensare alle difficoltà di adattamento dell’ultima generazione di adolescenti. Gli inquirenti non parlano di baby-gang ma il gesto era talmente brutale da sconfinare nei comportamenti antisociali di minori.
Il reato commesso è: vilipendio di tombe e danneggiamento aggravato.
Indagati sono quattro ragazzi, alcuni giovanissimi, sospettati di essere gli autori del raid contro il cimitero di Sant’Antonino all’Arcella, quartiere di Padova, la notte di venerdì santo.
Tre di loro sono minorenni, per cui la competenza è del tribunale dei minori, il quarto è maggiorenne (l’unico).
I quattro sono tutti ragazzi italiani che gravitano nel quartiere.
L’ipotesi è che il gruppetto

abbia messo a soqquadro il cimitero per vendicarsi del parroco che negli ultimi mesi ha chiuso il campo da calcio per via del lockdown.
Il quartetto ha anche danneggiato gli spogliatoi vicini.
A breve si conosceranno le misure della squadra mobile nei confronti dei quattro.
Il raid vandalico era stato scoperto sabato, vigilia di Pasqua.
Nella notte sono stati buttati a terra fiori, rotto lapidi e vetri delle tombe di famiglia.
La polizia era stata chiamata da un uomo che era andato al camposanto per trovare un parente.

Sul fatto avevano preso posizione tante autorità, tra cui il presidente Zaia.
“Una società costretta a sorvegliare i propri cimiteri deve interrogarsi sul suo futuro. Non è accettabile che un luogo che è chiamato camposanto venga violato e vandalizzato”.
“Ancora più orrore – ha aggiunto Zaia – suscita se questo avviene proprio nel Venerdì santo, violando insieme alle tombe uno dei giorni più cari alla pietà popolare e la vigilia della festa più importante della Cristianità”.

» ti potrebbe interessare anche: “Venezia, al Cimitero con il cane o a fare lo spuntino

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.