San Marco, tunisino aggredisce i passanti e tenta di sfasciare un locale [video]

ultima modifica: 10/01/2020 ore 14:25

11630

san marco tunisino aggredisce spacca 090129

San Marco, a Venezia, ieri sera, mercoledì, teatro di un grave episodio di violenza.

Il video che vi mostriamo mostra in tutta la sua crudezza l’incredibile episodio di aggressività e violenza urbana.

La polizia è stata chiamata con intervento in urgenza per “un soggetto molesto che spintonava i passanti” nei pressi dell”Osteria all’Alba’.

Si sono quindi subito portati sul posto, poco prima delle 23.00, gli agenti del Commissariato San Marco che hanno individuato lo straniero violento.

Il tunisino, prima ancora del loro arrivo, aveva infatti aggredito anche una ragazza di passaggio che era riuscita a scappare rifugiandosi all’interno.

Non pago, lo straniero ha rivolto, a quel punto, la sua furia verso il negozio: ha afferrato la piantana di un posacenere e ha cominciato a tentare di sfondare le vetrate del locale.

Il video mostra gli attimi drammatici in cui l’uomo tenta proprio di sfasciare tutte le vetrine dell’esercizio mentre all’interno la ragazza urla dalla paura.

Alla fine dello show, per coronamento ai suoi gesti, mostrava infine il ‘dito medio’ alle persone presenti nel locale proprio nel momento in cui arrivavano gli agenti.

La pattuglia del Commissariato San Marco è intervenuta a quel punto bloccando il soggetto mentre voleva allontanarsi.

L’uomo ha quindi pensato di opporre resistenza al controllo di polizia, gli agenti lo hanno pertanto bloccato e condotto in Questura per l’identificazione.

Lo straniero è stato successivamente identificato dalla Volante lagunare per T.H., cittadino tunisino di 29 anni.

L’uomo è stato deferito in stato di libertà per i reati di resistenza e minaccia a P.U. e danneggiamento.

Il video dei momenti drammatici della violenza qui sotto.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here