San Donà, scoperta centrale dello spaccio dai Carabinieri: arrestato nigeriano

ultimo aggiornamento: 08/05/2019 ore 15:24

469

San Donà, scoperta centrale dello spaccio dai Carabinieri: arrestato nigeriano

San Donà di Piave, domenica pomeriggio: i militari del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia Carabinieri, hanno notato un extracomunitario nei pressi del sottopasso per Mussetta in sella ad una bici, zaino in spalla e dato il suo atteggiamento sospetto hanno deciso di seguirlo fino a Musile di Piave, in via Martiri 83, dove è poi risultato essere domiciliato.

A quel punto, sospettando che potesse celare delle sostanze stupefacenti, si è deciso di procedere al controllo. Nello zaino in suo possesso sono state rinvenute numerosi confezioni in cellophane di Marijuana per un totale di oltre 350 gr.


Intervenuta anche un’unità cinofila dell’Arma del Nucleo di Torreglia (PD), alla perquisizione dell’appartamento sono stati identificati altri soggetti di origine Nigeriana che occupavano l’appartamento mentre all’interno di un altro zaino, i militari hanno rinvenuto altri 300 gr di Marijuana.

A quel punto non è rimasto che dichiarare in stato di arresto E.B.H. nigeriano classe 1997, profugo il quale, da pochi mesi, aveva già visto non riconosciuto lo status di protezione internazionale e condurlo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale di Venezia.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here