25.1 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Sabato sera a Venezia, bivacchi e atti di vandalismo

HomeNotizie Venezia e MestreSabato sera a Venezia, bivacchi e atti di vandalismo

rave party tecno abusivo

La Movida a Venezia rischia davvero di rendere invivibile la città nelle ore notturne. Solo sabato notte a San Barnaba si sono verificati una serie di atti vandalici con finestre rotte a sprangate, droga che scorreva a fiumi e calli utilizzate come bagni a cielo aperto.

A documentarlo i video del blog ‘Venezia Laguna nostra’. «Qui – spiega il fondatore del blog – sono a rischio l’incolumità pubblica e la sicurezza delle persone».

E così il peggio di Santa Margherita si trasferisce nelle zone limitrofe rendendole invivibili. Sabato sono stati fatti in mille pezzi due vetri di finestra; il primo di un palazzo privato in calle del Degolin, e il secondo del ristorante “Il Profeta’ in Calle.

L’arma del ‘delitto’, una spranga di quasi due metri, è stata poi ritrovata in Calle Degolin, davanti al vetro distrutto. Sempre in quella Calle, la sera stessa, c’è anche stato uno scasso nel portone del palazzo.

Il tutto è avvenuto non a tarda notte ma tra le 23 e l’una, con i Carabinieri che sono stati più volte avvertiti della situazione che si stava andando a creare.

«I diversi proprietari danneggiati dagli eventi – continua il fondatore del blog – sporgeranno denuncia alle forze dell’ordine tramite il loro amministratore di condominio, mentre noi come blog non aspetteremo un minuto di più per interessare a questo punto Prefetto, Questura e Sindaco».

Anche nelle altre zone di Venezia, comunque, le cose non sono andate certamente meglio con l’area di Ognissanti e Avogaria invasa da alcool e bivacchi, trasferitesi poi, dopo mezzanotte, in corte Zappa e sotoportego dello Zucchero.

Redazione

[26/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.